“VIVERE O MORIRE”: L’INTERVISTA A MAX ELLI

“VIVERE O MORIRE”: L’INTERVISTA A MAX ELLI

image_pdfPDFimage_printPrint

In rotazione radiofonica dal 4 dicembre, “Vivere o Morire” è il primo singolo in italiano di Max Elli, cantautore, musicista e produttore milanese che vanta collaborazioni con i più grandi artisti del panorama musicale nazionale (Nek, Cesare Cremonini, Chiara Galiazzo, Jovanotti, Jack Jaselli e molti altri).

«Dopo l’album “Get The Love You Want” del 2018, interamente in inglese, l’esigenza era quella di portare il songwriting in una sfera più ampia e libera. Usare l’italiano non è stata una scelta a tavolino, ma una conseguenza di un messaggio che è sicuramente più forte se espresso nella lingua di appartenenza. È semplicemente uscita così e, in un momento come questo, credo sia importante lasciarsi andare e cercare di esprimersi con più verità possibile».

Vivere o Morire” è, prima di tutto, un invito ad evadere dalla propria “comfort zone per non rimanere ingabbiati in una vita fatta di frasi e comportamenti preimpostati, figli della paura di affrontare ed affrontarsi. L’incedere incalzante della musica nelle strofe, con la cassa a fare da motore del brano insieme al basso e alle chitarre, prepara l’esplosione degli incisi con atmosfere più aperte al pop di matrice anglosassone. L’arrangiamento, invece, è raffinato e mai banale sia nella parte dello special, con il tappeto di cori che accompagna la voce, che nell’intro, dove il synth ipnotico si incastra in maniera inaspettata con la ritmica.

ASCOLTA L’INTERVISTA A MAX ELLI:

VIVERE O MORIRE| TESTO

Come si trovano le parole, quando vuoi scrivere una canzone
Se ti chiedono cosa pensi tu cerchi solo risposte buone
Come si riesce a lasciare andare, come si riesce ad amare e lasciare
Con un proiettile nella testa e il cuore che cerca di ragionare
Come si impara a dare ragione, quando si crede di aver ragione
Se la ragione è solo una variabile tra moltitudini di versioni
Per ogni volta che hai fatto bene, per ogni volta che hai fatto male
Senza il libretto delle istruzioni, senza nessuno da accontentare

Cosa senti ogni volta che hai guardato il mare senza mai affrontarlo?
Quando la terra sembra sicura ma non
Ti accorgi che da tempo stai affondando

Ma se tra vivere e morire c’è quel giorno che non hai vissuto mai
E c’è la notte dove esplodono i silenzi mentre cadono gli eroi
C’è l’amore da imparare, chiediti semmai chi sei

Come si scelgono le parole, quando mentire ha una bella voce
Che tradire non è peccato, se sei orfano dell’amore
Come si impara a stare da soli, come si ascoltano le persone
Se sei l’ultimo della fila, ma son tutti a giocare fuori

Cosa pensi ogni volta cha hai guardato il male senza mai chiamarlo?
Con la corazza sempre più dura che
Non sai più nemmeno chi stai combattendo

Ma se tra vivere e morire c’è quel giorno che non hai vissuto mai
E c’è la notte dove esplodono i silenzi mentre cadono gli eroi
C’è l’amore da imparare, chiediti semmai chi sei

Tu parlami di quello che vorresti fare
Di quello che è importante anche se poi non vale
E grida tutto quello che non hai mai detto
Guardando il mondo in faccia e non dallo specchietto

Ma se tra vivere e morire c’è quel giorno che non hai vissuto mai
E c’è la notte dove esplodono i silenzi mentre cadono gli eroi
C’è l’amore da imparare, chiediti semmai chi sei

VIVERE O MORIRE|VIDEOCLIP

Open chat
Ciao,
chiedici la tua canzone
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: