Carlentini,  inaugurato un parco giochi inclusivo dedicato al piccolo Stefano Russo. Il sindaco Giuseppe Stefio: “E’ una struttura che dedichiamo ai bambini”.

Carlentini, inaugurato un parco giochi inclusivo dedicato al piccolo Stefano Russo. Il sindaco Giuseppe Stefio: “E’ una struttura che dedichiamo ai bambini”.

image_pdfPDFimage_printPrint

CARLENTINI – “L’inaugurazione di questo parco giochi  era una delle cose che avevamo in agenda. Oggi siamo contenti di poterlo intitolare al piccolo angelo scomparso affinchè vegli su tutti i bambini che entreranno. Stefano continua a vivere tra di noi grazie alla sua immensa generosità. Ringrazio la famiglia Russo per avere dimostrato senso di comunità e di generosità. Questa inaugurazione è solo un piccolo gesto da parte dell’amministrazione”. Lo ha detto ieri mattina, il sindaco di Carlentini Giuseppe Stefio durante l’inaugurazione del parco giochi “Stefano Russo” inclusivo per bambini realizzato  a Largo Matteotti, adiacente la chiesa di Santa Tecla di Carlentini, nella zona nord del paese.  La struttura  porta il nome di Stefano,   il tredicenne  tragicamente scomparso nel mese di aprile a seguito di un incidente stradale mentre era in sella alla sua bici.  A benedire la struttura è stato don Alfredo Andronico, parroco della chiesa Santa Tecla,  alla presenza degli studenti  di alcune classi dell’istituto Pirandello, scuola peraltro frequentata da Stefano Russo,  il vice sindaco Salvo la Rosa, assessori, consiglieri, la dirigente dell’istituto comprensivo Fabrizia Ferrante e insegnanti.   Il parco  a  disposizione della comunità vuole dare risposta concreta al diritto al gioco e allo sport dei giovani mediante strutture accessibili a tutti, per un utilizzo inclusivo.  “Abbiamo altri progetti con finanziamenti in corso – ha aggiunto il sindaco Giuseppe Stefio –  e da qui a non molto anche a Carlentini centro saranno ultimati i lavori per un altro parco giochi inclusivo a  misura di bambino. Spero che entro il prossimo anno saranno realizzate anche altre opere che cambieranno il volto della città. L’inaugurazione di oggi segna la ripresa della nostra comunità”.  L’area inclusiva è stata  realizzata su una superficie di 181 metri quadri  dotata di pavimentazione antitrauma in gomma ed agglomerati con resine poliuretaniche, per ammortizzare eventuali cadute. Attorno all’area giochi una pavimentazione con cemento drenante. L’area giochi  appena inaugurata è corredata anche da una zona dedicata agli accompagnatori per la sosta e la socializzazione. “L’obiettivo – prosegue il sindaco  Stefio – è quello di riqualificare e rendere fruibili  due aree pubbliche individuate in via Togliatti nella zona Santuzzi e piazza Carlo Alberto dalla Chiesa nel centro della città  in considerazione della carenza di spazi attrezzati e giochi per bambini”.

Open chat
Ciao,
chiedici la tua canzone