“Casanova – Opera Pop”, lo spettacolo di Red Canzian fa tappa al Teatro degli Arcimboldi

“Casanova – Opera Pop”, lo spettacolo di Red Canzian fa tappa al Teatro degli Arcimboldi

Casanova – Opera Popè il nuovo spettacolo di teatro musicale di Red Canzian, una nuova opera creata negli ultimi due lunghissimi anni trascorsi lontano dal palco, che arriva al TAM – Teatro Arcimboldi Milano dal 9 al 20 febbraio 2022, dopo il debutto veneziano di fine gennaio.

Ho pensato a Casanova – Opera Pop con lo sviluppo dell’opera all’Italiana, nella quale la storia e i personaggi prendono forma attraverso la musica e le parole delle canzoni, scritte da Miki Porru, e dove i dialoghi punteggeranno il racconto in pochi momenti, seppur importantissimi. Per rendere lo spirito epico delle composizioni, arrangiate magistralmente da Phil Mer, abbiamo registrato l’Orchestra Sinfonica di Padova e del Veneto, diretta dal Maestro Carmelo Patti, fusa con i suoni moderni di una band”.

Il romanzo  di Matteo Trukul

Casanova Opera Pop è tratto dal best seller di Matteo Strukul “Giacomo Casanova – La sonata dei cuori infranti”, romanzo di ambientazione storica uscito nel 2018 e tradotto in oltre 10 lingue, che ha acceso la scintilla e ha ispirato Red a comporre oltre 2 ore di musica per 35 brani inediti, dei quali 29 cantati e 6 esclusivamente musicali.

Mi ha sempre affascinato la figura di Casanova“, racconta Red. E aggiunge: È una personalità molto più complessa di quella del seduttore libertino impenitente raffigurato nell’iconografia comune. In realtà è poeta, alchimista, libertario, diplomatico e “occhi” della Repubblica di Venezia ai tempi della Serenissima. Una figura chiave per la Venezia del ‘700, che nel romanzo di Strukul – e così nella mia Opera Pop – è raccontato in un’età attorno ai 35 anni: un periodo intenso della sua vita, che lo vede coinvolto in intrighi politici, incarcerato ai Piombi, agente segreto per la sua città e finalmente innamorato, disposto ad affrontare pericoli, sfide, duelli, prove di coraggio, fughe dal carcere e avventure incredibili. Nello spettacolo troverete tutto questo, insieme alla passione, all’amicizia e a tutte le emozioni che solo una città come Venezia può amplificare”.

Casanova – Opera Pop, la sinossi

Venezia 1755. La Serenissima, un tempo regina dei mari, è oggi un’affascinante cortigiana che si specchia nel verde smeraldo della laguna. Al crepuscolo del suo splendore, la città più bella del mondo ospita alcuni dei suoi figli prediletti: Giambattista Tiepolo, Carlo Goldoni, Canaletto e il più ribelle e affascinante di tutti… Giacomo Casanova, che – appena rientrato in città dal suo esilio a Vienna – con il suo carisma minaccia di far strage di cuori, rischiando di far precipitare Venezia nel caos.

Nel frattempo, il Doge Francesco Loredan versa in pessime condizioni di salute e l’Inquisitore Pietro Garzoni trama per influenzare a proprio favore la successione al Dogado. Il suo sogno proibito, però, è arrestare Casanova e, per far questo, gli mette alle calcagna il suo perfido aiutante Zago.

Mentre si trova alla Cantina do Mori, il Principe dei Seduttori incontra una sua vecchia fiamma: la bella Gretchen, deliziosa cameriera della contessa Margarethe von Steinberg, che ha l’ordine di portarlo al palazzo della sua signora.

Giunto a destinazione, Casanova incontra la gran dama e viene da lei sfidato a una singolare contesa: se riuscirà a sedurre la giovane Francesca Erizzo, figlia di uno dei maggiorenti della città, allora lei sarà sua per una notte. Casanova accetta, forte del suo impareggiabile fascino, ma questo è solo l’inizio di una serie di rocambolesche avventure che lo porteranno ad affrontare in duello Alvise, il focoso fidanzato di Francesca e, sorprendentemente, a innamorarsi dell’avvenente fanciulla veneziana.

Le fosche macchinazioni dell’Inquisitore Garzoni, però, avranno infine successo e Casanova, accusato di eresia, finirà dritto ai Piombi, la prigione all’interno di Palazzo Ducale. Riuscirà però a evadere con l’aiuto di un frate tanto bizzarro quanto leale e fra inseguimenti, imboscate e intrighi notturni arriverà ad affrontare la contessa von Steinberg in un ultimo faccia a faccia.

E così, Casanova, prima pedina in un gioco di spie fra la Serenissima e l’Austria, poi eroe di Venezia, rientrerà trionfante nella sua amata città: qui riabbraccerà finalmente Francesca, il suo grande amore, e verrà celebrato come salvatore della patria.

CASANOVA

CASANOVA – Opera Pop, il team di lavoro

Musiche: Red Canzian

Lyrics: Miki Porru

Story: Matteo Strukul

Regia: Emanuele Gamba

Arrangiamenti: Phil Mer

Resident Director, direzione canti: Chiara Canzian

Coreografie: Roberto Carrozzino e Martina Nadalini

Scene “immersive”: Red Canzian

Scenografie: Massimo Checchetto

Light designer: Fabio Barettin

Progettazione costumi: Desirèe Costanzo

Realizzazione costumi: Atelier Stefano Nicolao

Produzione esecutiva e Booking: Retropalco

CASANOVA – Opera Pop, il cast

Interpreti

GIAN MARCO SCHIARETTI – Giacomo Casanova

ANGELICA CINQUANTINI – Francesca Erizzo

GIPETO – L’Inquisitore Pietro Garzoni

MANUELA ZANIER – La Contessa Von Steinberg

ROBERTO COLOMBO – Zago

ALICE GRASSO – Gretchen

PAOLO BARILLARI – Frate Balbi

ROSITA DENTI – Rosa

JACOPO SARNO – Alvise Zaguri

SILVIA SCARTOZZONI – Elena da Padova / alternate Francesca Erizzo

ANTONIO ORLER – Alternate Giacomo Casanova / Doge Loredan / Bragadin

Corpo di ballo

Il cast si completa con un corpo di ballo di 10 ballerini acrobati – Mirko Aiello, Cassandra Bianco, Alberto Chianello, Eleonora Dominici, Federica Esaminato, Mattia Fazioli, Filomena Fusco, Raffaele Guarino, Vittoria Markov e Olaf Olguin – che nelle coreografie dallo stile guerriero di Martina Nadalini e Roberto Carrozzino  interpretano le Ombre, i Veneziani al Carnevale, i nobili in festa e i momenti corali della storia.

Open chat
Ciao,
chiedici la tua canzone
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: