VIOLENTA AGGRESSIONE ALLA GUARDIA MEDICA DI PORTOPALO, IL DIRETTORE GENERALE FICARRA: “L’AZIENDA SI COSTITUIRA’ PARTE CIVILE CONTRO GLI AGGRESSORI”

VIOLENTA AGGRESSIONE ALLA GUARDIA MEDICA DI PORTOPALO, IL DIRETTORE GENERALE FICARRA: “L’AZIENDA SI COSTITUIRA’ PARTE CIVILE CONTRO GLI AGGRESSORI”

image_pdfPDFimage_printPrint

PORTOPALO – Il direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Lucio Ficarra esprime indignazione e severa condanna per l’aggressione fisica che è stata perpetrata con ferocia la notte scorsa alla Guardia medica di Portopalo nei confronti del medico di turno e di suo padre che gli faceva compagnia.
“Sgomenta apprendere che continuano ad accadere nelle strutture sanitarie episodi di così inaudita ferocia contro chi esercita il proprio dovere a tutela della salute dei cittadini – dichiara il direttore generale -. Non solo aggressioni verbali, di per sé già da condannare severamente, ma anche fisiche come quella di stanotte agli operatori della guardia medica di Portopalo e danneggiamenti alla struttura. La tutela dei nostri operatori contro ogni forma di violenza rimane tra le priorità dell’Azione amministrativa dell’Azienda ma non basta di fronte a tanta inciviltà. Contro gli autori di un così grave e vergognoso attentato alla vita di operatori sanitari, ci costituiremo parte civile. Al medico e a suo padre ferito severamente esprimiamo la vicinanza di tutta l’Azienda e i più avvertiti auguri di pronta guarigione. Ringraziamo i carabinieri che sono intervenuti prontamente individuando i colpevoli e assicurandoli alla giustizia”.

Open chat
Ciao,
chiedici la tua canzone