UIL RUA, ELETTI I SEGRETARI AZIENDALI PER UNIVERSITÀ E POLICLINICO DI CATANIA

UIL RUA, ELETTI I SEGRETARI AZIENDALI PER UNIVERSITÀ E POLICLINICO DI CATANIA

CATANIA – Alfredo Lo Presti è stato eletto segretario del Gruppo aziendale-Gau della Uil Rua per l’Azienda ospedaliero-universitaria Policlinico, Ignazio Parisi guiderà il Gau di Ateneo. Sono stati votati nella sala Uil “Mico Geraci” di via Sangiuliano 365 dall’assemblea congressuale di lavoratrici e lavoratori dell’Università e del Policlinico. Alla riunione hanno partecipato il segretario generale Uil Rua Attilio Bombardieri, la segretaria organizzativa nazionale Uil Rua Fabiana Bernabei e la segretaria generale della Uil etnea Enza Meli.
“Parisi e Lo Presti rappresentano il rilancio dell’organizzazione Uil Rua nell’Ateneo di Catania – ha detto Attilio Bombardieri – Collegialità, coesione e inclusione sono fondamentali per raggiungere l’obiettivo della tutela e del benessere delle lavoratrici e dei lavoratori dell’Università”. Il segretario nazionale ha concluso “con l’auspicio che si ritorni alla centralità delle persone, vero valore aggiunto di un Paese”. Nel suo intervento, Enza Meli ha invece affermato: “Proprio a Catania abbiamo sperimentato con mano cosa significhi la collaborazione virtuosa tra Università, imprenditoria ed enti pubblici. Da questa collaborazione sono nate Stm e un sogno chiamato Etna Valley, che oggi stiamo difendendo a denti stretti. Il rischio di un arretramento è reale, concreto. Lo abbiamo visto con Intel, che aveva annunciato di voler aprire a Catania un proprio stabilimento ma è stata dirottata altrove da una politica impegnata a guardare sempre e solo al Nord. Lo abbiamo visto con Pfizer, che sta smantellando progressivamente il proprio sito produttivo nella nostra zona industriale”. “Intel e Pfizer sbagliano – ha concluso Enza Meli – così come sbagliano i Governi che sottovalutano, in buona o in mala fede, le potenzialità di questo territorio in cui l’Università ha radici profonde e rappresenta un enorme giacimento di sapere, di conoscenza, di ricerca”.
Lo Presti, coordinatore uscente, ha infine sottolineato nella sua relazione come “la federazione Uil Scuola Rua malgrado le difficoltà nel fare sindacato in questi anni di pandemia, sia cresciuta in consensi nell’Ateneo catanese tanto da raddoppiare i propri rappresentanti nelle ultime elezioni per le Rsu”. Il coordinatore s’è poi soffermato sulle criticità “che penalizzano il Policlinico, innanzitutto a causa delle istituzioni politiche siciliane incapaci di definire con la necessaria chiarezza i rapporti tra la Sanità universitaria e quella regionale”.

Open chat
Ciao,
chiedici la tua canzone
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: