Santa Flavia, A Solunto prendono il via il 7 agosto “I Concerti dell’Estate di Solunto” di Palermo Classica L’Assessore Samonà: “Un dialogo tra arte e storia che manifesta la potenza salvifica e rigeneratrice della Bellezza”

Santa Flavia, A Solunto prendono il via il 7 agosto “I Concerti dell’Estate di Solunto” di Palermo Classica L’Assessore Samonà: “Un dialogo tra arte e storia che manifesta la potenza salvifica e rigeneratrice della Bellezza”

SANTA FLAVIA – Tornano a risuonare nel suggestivo scenario dell’area archeologica di Solunto (Santa Flavia – Palermo), i concerti organizzati dall’Associazione Palermo Classica con la seconda edizione de “I Concerti dell’Estate di Solunto” in programma dal 07 Agosto all’11 Settembre 2022, con inizio alle ore 19, per la direzione artistica di Girolamo Salerno.

I concerti, voluti dal Direttore del Parco archeologico di Himera, Solunto e Monte Iato, Domenico Targia, saranno realizzati grazie al contributo del Dipartimento dei Beni culturali della Regione Siciliana per promuovere la conoscenza di un sito archeologico di grande interesse storico e di incomparabile bellezza.

Il primo appuntamento sarà domenica 7 agosto. Ad inaugurare la stagione concertistica un’orchestra da camera tutta al femminile, la Women Orchestra diretta dal M° Alessandra Pipitone, che eseguirà musiche di E. Morricone, N. Rota e L. Bacalov.

“Un concerto di musica classica con lo sfondo del suggestivo scenario del sito archeologico di Solunto al tramonto – sottolinea l’assessore regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Alberto Samonà – è un’esperienza che arricchisce la persona e rende la visita del sito indimenticabile. Abbiamo voluto sempre più aprire al pubblico i luoghi della cultura, creando un dialogo tra le arti e la storia, consapevoli della capacità salvifica e rigeneratrice della Bellezza”.

“Solunto, insieme a Mozia e a Panormo, secondo gli storici è una delle tre città fondate dai Fe-
nici in Sicilia fra l’VIII e il VII secolo a.C., nello stesso periodo in cui sulla costa
ionica aveva inizio la colonizzazione greca. Gli scavi – evidenzia il direttore del Parco Domenico Targia – continuano a regalarci nuove interessanti conoscenze su questo sito che, senza dubbio, ha una posizione geografica invidiabile. I concerti di musica classica al tramonto sono un modo per scoprire l’anima di un luogo che ha avuto grande un’importanza nello sviluppo della Sicilia ma che, ancora oggi è un po’ la Cenerentola dei siti. Attraverso iniziative come queste, l’impegno di riuscire a coinvolgere sempre più visitatori alla scoperta del territorio”.

Tra i concerti in programma si evidenziano due momenti particolari che vedono l’esecuzione di due concerti per pianoforte e orchestra di Mozart, nella versione cameristica.
Proseguendo negli appuntamenti al tramonto l’11 Agosto si esibirà il Velvet Quartet, quartetto d’archi che proporrà musiche di J. Haydn e L. van Beethoven.

Il 16 Agosto sarà la volta di un trio formato da Oxana Shevchenko al piano, Alexey Osipov al violino e Christoph Croisé al violoncello. Il recital sarà dedicato a P.I. Tchaikovsky, S. Rachmaninov e D. Shostakovich.

Il concerto in programma il 23 Agosto vede protagonisti il Tetra Kordes Quartet che proporranno un medley dedicato a A. Piazzolla, musiche della tradizione siciliana e la Cavalleria Rusticana di P. Mascagni.

Il 31 Agosto è previsto un piano recital con la pianista americana di origine cinese Rexa Han che proporrà un programma di ampio respiro che comprende autori molto diversi tra loro quali W. Byrd, F. Chopin, E. Lecuona, E. Morricone e molti altri.

Il secondo concerto con orchestra da camera è programmato il 4 Settembre. La Palermo Classica Chamber Orchestra diretta dal M° Onofrio Claudio Gallina, eseguirà la Serenata per archi di E. Elgar, musiche tratte da film e le Sei Danze tedesche di W.A. Mozart.

La rassegna si conclude l’11 Settembre con la pianista Sylvia Thereza che eseguirà musiche di L. van Beethoven, F. Chopin, C. Debussy e R. Schumann.

Importante il rapporto avviato con il territorio che “adotta” il Parco archeologico. Grazie all’accordo sottoscritto tra il Direttore del Parco e la Blue Ocean srl, impresa locale di trasformazione del pescato, verranno offerti dopo ogni concerto prodotti della storica marineria di Porticello dove tradizione e innovazione nell’arte della conservazione e trasformazione del pescato di Sicilia trovano un perfetto connubio.

SOLUNTO2022

Open chat
Ciao,
chiedici la tua canzone
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: