RAGUSA, COMITATO PRO DIRITTI H SULLA RIATTIVAZIONE DEL SERVIZIO PER ALUNNI DISABILI:

RAGUSA, COMITATO PRO DIRITTI H SULLA RIATTIVAZIONE DEL SERVIZIO PER ALUNNI DISABILI:

PDFPrint

RAGUSA, COMITATO PRO DIRITTI H SULLA RIATTIVAZIONE DEL SERVIZIO PER ALUNNI DISABILI: “GRAZIE ALLE FAMIGLIE, ARTEFICI DI QUESTO SUCCESSO. ORA SUBITO A LAVORO PER IL PROSSIMO ANNO SCOLASTICO”.

Le associazioni e gli enti del Comitato intervengono a pochi giorni dalla riattivazione del servizio di trasporti e assistenza per gli alunni con disabilità delle scuole superiori: “Chiederemo incontro alla Regione per evitare che a settembre si riproponga il problema”.

“Siamo contenti che da lunedì 14 marzo sia stato finalmente riattivato, per tutto il resto dell’anno scolastico, il servizio di trasporti e assistenza scolastica per gli studenti disabili delle scuole superiori di secondo grado, gestite dal Libero Consorzio di Ragusa. Abbiamo letto che in tanti si sono assunti la paternità di questa vittoria. Una vittoria che, ci teniamo a sottolinearlo, è frutto dell’impegno e della determinazione dei genitori, dei familiari e degli stessi disabili. Vogliamo quindi ringraziare loro, che si sono battuti fermamente a difesa del diritto allo studio per tutti”.

Lo affermano le associazioni e gli enti impegnati nel campo della disabilità aderenti al Comitato Pro Diritti H di Ragusa, che da tempo protesta contro la mancanza dei fondi che hanno causato lo stop ai servizi a sostegno degli alunni disabili. Un impasse superato definitivamente, con la riattivazione delle attività a partire da lunedì scorso.

“Siamo soddisfatti e vorremmo ringraziare anche il Prefetto di Ragusa che ha contribuito affinché si potesse raggiungere il risultato sperato – proseguono – Adesso però non staremo a braccia conserte e già da subito ci metteremo a lavoro, assieme ai familiari dei disabili, per fare in modo che a settembre non si riproponga lo stesso problema di sempre”. “Contatteremo associazioni e comitati che nelle altre province si sono intestati la nostra stessa battaglia e chiederemo un incontro con gli assessori regionali alle Autonomie locali e al Bilancio – concludono – Chiederemo infatti che si pensi da subito, molto prima dell’inizio del prossimo anno scolastico, di stanziare le somme necessarie per garantire alle ex Province di attivare i servizi per gli alunni disabili sin dal primo giorno di scuola”.

Il Comitato Pro Diritti H è composto da enti impegnati a sostegno dei disabili e dei loro familiari su tutto il territorio ragusano: Csr (Consorzio Siciliano di Riabilitazione), Aias, Anffas iblee, Centro Neuromotulesi, Aiffas Vittoria, Medicare, Unione italiana ciechi, Noi con Voi di Comiso, Raggio di Sole Onlus, Associazione Integra e Arthai.

Lascia un commento

Open chat
Ciao,
chiedici la tua canzone
Exit mobile version