“PRESCINDERE DA TE”: L’INTERVISTA A GIULIA

“PRESCINDERE DA TE”: L’INTERVISTA A GIULIA

image_pdfPDFimage_printPrint

Reduce dal grande successo di “Mon Amour”, GIULIA (Giulia Luzi, N.d.A.) torna in radio e su tutte le piattaforme di streaming e downloading con un nuovo singolo, “Prescindere da te”, prodotto dal Maestro Luca Chiaravalli per l’etichetta discografica Dischi dei Sognatori di Marco Rettani e distribuito da Artist First.

La protagonista del brano è una donna forte e indipendente che sa esattamente chi è e quale sia il suo posto nel mondo. GIULIA, che oggi è felicemente fidanzata, è consapevole, tuttavia, di come nella vita di coppia sia importante conservare la propria individualità perché, come dice K. Gibran, “la quercia e il cipresso non crescono l’uno all’ombra dell’altro”.

«Cantarla oggi ha un significato diverso rispetto, anche solo, a tre anni fa quando il concetto di coppia non aveva ancora per me questa valenza. ‘Prescindere da te’ è uguale a dire ‘mettere da parte te’ perché io esisto anche senza di te. Se finisce una storia, pur cosciente di quali siano i miei sentimenti, non devo dimenticare che  non sono io a finire»

Il video, la cui regia è di Mauro Russo, è ambientato in una stanza che diventa il simbolo ideale della convivenza di una coppia. In questa stanza la protagonista sfoga la sua rabbia distruggendo gli oggetti della loro quotidianità, testimoni del loro amore ormai finito.

«E’ importante riuscire a “urlare” la propria rabbia per tirare fuori quel dolore, che se tenuto dentro, ci avvelenerebbe. Non ci si può lasciare nel silenzio, mai: non si può tacere, né con l’altro né tantomeno con noi stesse»

Quando le strade si dividono, rimane dell’amaro in bocca. Qualsiasi siano le ragioni è importante sapersi guardare dentro e procedere per la propria strada con la consapevolezza di essere in buona compagnia: quella di noi stessi.

ASCOLTA L’INTERVISTA A GIULIA:

PRESCINDERE DA TE|VIDEOCLIP

Open chat
Ciao,
chiedici la tua canzone
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: