Palermo, Crisi ex province, una delegazione siciliana del MoVimento 5 Stelle ieri ha incontrato il presidente Musumeci per risollevare le sorti dei Liberi Consorzi Comunali

PALERMO – “Come abbiamo rappresentato alla riunione col Presidente Musumeci come delegazione parlamentare siciliana del MoVimento 5 Stelle, lavoriamo sin dall’insediamento per risollevare le sorti dei Liberi Consorzi e delle Città Metropolitane in Sicilia. Abbiamo subito avviato l’interlocuzione col Governo al fine di porre l’attenzione sul tema, trovando costante sponda. Abbiamo promosso e supportato l’intesa raggiunta lo scorso dicembre, con la previsione di un cronoprogramma di intervento concreto e realistico, impegnandoci ad un monitoraggio costante dello stesso. Tra i punti dell’intesa vi è l’impegno a trovare entro il 30 settembre 2019 adeguate soluzioni per il sostegno ai liberi consorzi e città metropolitane della Regione Siciliana, al fine di garantire parità di trattamento rispetto alle Province e Città Metropolitane del restante territorio nazionale e di favorire l’equilibrio dei bilanci”. Così i parlamentari del Movimento 5 Stelle siciliani che hanno partecipato all’incontro promosso dal presidente della Regione, Musumeci, alla ricerca di una soluzione per le ex Province Regionali.
“Come maggioranza parlamentare a supporto del Governo siamo pronti a fare la nostra parte, a rispettare ogni punto previsto dall’intesa e ad accelerare addirittura col cronoprogramma. Abbiamo rilevato la medesima disponibilità da parte della Regione. É nostra volontà inserire nel primo provvedimento utile le norme derogatorie necessarie (bilancio di previsione annuale, utilizzo avanzo residuo, per fare alcuni esempi). Abbiamo rilanciato con forza il tavolo decisorio già istituito presso il ministero dell’Economia e delle Finanze. Apprezziamo la volontà espressa dal presidente Musumeci di evitare in futuro strumentalizzazioni politiche di qualsiasi tipo al fine di favorire la risoluzione concreta del problema nell’esclusivo interesse dei cittadini”.
Attenzioni particolari chieste per Siracusa, con il parlamentare PaoloFicara intervenuto al vertice: “Apprezzo lo spirito di collaborazione mostrato e richiesto da Musumeci. Non è più tempo di parlare di calamità, purtroppo il dramma delle ex Province era prevedibile ma una politica miope ha portato alla situazione drammatica di oggi, caso unico in Italia, a fronte di una riforma delle province che ha interessato tutto il Paese. Il Presidente Musumeci ha parlato di un lavoro che vuole fare luce sulle responsabilità passate che hanno portato alla grave crisi attuale della Regione ed io ho chiesto che anche per la ex Provincia di Siracusa si faccia una operazione verità sui conti, pur se fuori tempo massimo. Il buco di oltre 160 milioni di euro va spiegato ai cittadini che devono sapere perché i servizi sono al lumicino ed il personale alla fame. Al di là di eventuali responsabilità contabili è giusto che si faccia luce su gestioni economiche poco lungimiranti per far si che non si ripetano ancora”, le parole di Ficara.

Commenti Facebook
Please follow and like us: