Palazzolo, sonora sconfitta del Carlentini

Palazzolo, sonora sconfitta del Carlentini

image_pdfPDFimage_printPrint

PALAZZOLO- Esordio in trasferta amaro per la formazione di Francesco Migneco contro il quotato Palazzolo (4 a 0 il risultato finale). Partita vibrante e molto equilibrata per i primi 30 minuti di gioco, l’espulsione di Testardi al 37’ (e del tecnico Favara nella stessa circostanza, per proteste), avrebbe in teoria dovuto rafforzare psicologicamente il Carlentini, che invece, dopo il primo rigore assegnato alla squadra di casa al 55’, per atterramento in area di D’Amico, ha ceduto. “Sapevamo la forza dell’avversario e avevamo preparato la partita in modo da irrobustire il centrocampo. Ha spiegato il tecnico Migneco – Per i primi 60 minuti ci siamo difesi molto bene, l’espulsione di Testardi del Palazzolo, rimasto in dieci uomini, paradossalmente ha fortificato gli avversari sotto l’aspetto caratteriale e nel verticalizzare ci siamo scoperti molto lasciando spazio alle incursioni degli avversari, bravi in contropiede. Su fronte abbiamo sbagliato – ha proseguito Migneco – perché dovevamo continuare a gestire la partita e a difenderci così come avevamo fatto nei primi 60 minuti di gioco, invece ci siamo tropo allungati e lasciato spazi agli avversari, atteggiamento questo che ha evidenziato le qualità tecniche dell’avversario. Dopo il primo gol del Palazzolo su rigore, abbiamo cercato di raddrizzare la partita, ma il Palazzolo nelle ripartenze ci hanno sempre punito. – ha concluso – Resta il rammarico di non avere saputo gestire il possesso palla avendo l’uomo in più. Da questa sconfitta dobbiamo ripartire, riparare gli errori commessi, e da martedì ci rimettiamo al lavoro e ci rimbocchiamo le maniche per preparare al meglio l’esordio stagionale di domenica prossima, un atto dovuto per il nostro presidente e per i tifosi del Carlentini.”

Open chat
Ciao,
chiedici la tua canzone