PACHINO, CONFARTIGIANTO SIRACUSA DONA UN PULMINO 9 POSTI PER IL TRASPORTO DI DIVERSAMENTE ABILI ALL’ASSOCIAZIONE AGAPE “DOPO DI NOI” DI PACHINO

PACHINO,  CONFARTIGIANTO SIRACUSA DONA UN PULMINO 9 POSTI PER IL TRASPORTO  DI DIVERSAMENTE ABILI ALL’ASSOCIAZIONE AGAPE “DOPO DI NOI” DI PACHINO

PACHINO – Momenti di sincera commozione hanno caratterizzato la cerimonia di consegna con cui Confartigianato Siracusa ha perfezionato l’iter di donazione di un pulmino 9 posti, attrezzato per il trasporto di diversamente abili, all’associazione Agape “Dopo di noi” di Pachino. L’automezzo, ottenuto grazie ai fondi del 5 per mille di Ancos (Associazione Nazionale Comunità Sociali e Sportive di Confartigianato) è stato messo a disposizione degli ospiti del centro diurno della benemerita associazione pachinese che si occupa di sostenere i soggetti svantaggiati, in particolare coloro che
rimangono senza famiglia. È stato il vescovo di Noto, Antonio Staglianò, a benedire il pulmino tra i sorrisi degli ospiti del centro diurno e le lacrime di commozione dei loro familiari e degli operatori dell’associazione Agape “Dopo di noi”. «Agape è una realtà molto importante che va oltre i confini del territorio pachinese e sono felice che Confartigianato abbia preso a cuore le
sorti di questa eccellenza della solidarietà – ha esordito l’alto prelato –. Con questa iniziativa, i dirigenti di Confartigianato hanno messo in pratica un atto di giustizia offrendo a soggetti
deboli qualcosa che gli era dovuto; un atto di giustizia che deve essere seguito dall’amore in maniera da garantire continuità all’opera caritatevole». A facilitare il compimento della preziosa donazione di Confartigianato Siracusa è stato il presidente di Anap (l’associazione che rappresenta i pensionati di Confartigianato), il noto imprenditore pachinese Salvatore Campisi, che ha sottolineato l’importanza del ruolo sociale dell’associazione datoriale in un territorio che ha bisogno sempre di nuovi stimoli e di sentirsi parte integrante di un sistema virtuoso che non basa i propri successi solo sugli aspetti economici ed imprenditoriali. Soddisfatto e visibilmente commosso il presidente di Confartigianato Imprese Siracusa, Daniele La porta, che ha ammesso di essere emozionato perchè direttamente coinvolto in un momento importante per l’associazione datoriale. «La giornata odierna è un altro tassello fondamentale nella crescita di Confartigianato in questo territorio – ha detto La Porta – che, pur avendo come mission il sostegno alle piccole e medie imprese artigiane, non può fare a meno dell’impegno costante e fattivo sul piano squisitamente sociale e culturale» All’intervento di La Porta hanno fatto eco le parole del direttore di Confartigianato Imprese Siracusa, Enzo Caschetto che ha sottolineato «l’incessante attività di interazione dell’associazione con la società civile per facilitare la crescita sociale, culturale ed economica della provincia aretusea». Felice per il dono ricevuto dai suoi ospiti e dagli operatori del centro diurno, il presidente dell’associazione Agape “Dopo di Noi”, Giuseppe Vassalli “Il grande gesto solidale dei dirigenti di Confartigianato Imprese Siracusa – ha chiuso Vassalli – conferma l’ottimo lavoro svolto in tutti questi anni dalla nostra comunità, un chiaro segnale di riconoscimento all’attività di sostegno incondizionato ai soggetti svantaggiati e alle loro famiglie».

Commenti Facebook

Claudio Macca

WhatsApp chat