MUSICA&PAROLE: I CONSIGLI DI LORENZA

MUSICA&PAROLE: I CONSIGLI DI LORENZA

image_pdfPDFimage_printPrint

MUSICA&PAROLE: I CONSIGLI DI LORENZA

Capitolo 3. Giovanni Truppi, 5

Quest’oggi, per il nostro consueto appuntamento del sabato mattina, ho deciso di parlarvi di un artista tanto particolare quanto geniale. Lui è Giovanni Truppi ed il suo ultimo Ep, “5”, è uscito lo scorso 31 gennaio.

L’Ep è figlio dell’ultimo album del cantautore, “Poesia e Civiltà”, e contiene – come ha raccontato lo stesso Truppi – “canzoni nuove più qualcuna che già conoscete e che ho rivisto insieme ad alcuni artisti che mi piacciono molto e che sono stati così meravigliosi da accettare l’invito alla festa”.

L’intero progetto è stato, tra l’altro, accompagnato da un fumetto ideato e illustrato da 6 differenti disegnatori: Fulvio Risuleo e Antonio Pronostico per “Mia”, Cristina Portolano per “Conoscersi in una situazione di difficoltà”, Piero Scarnera per “Due segreti”, Mara Cerri per “Procreare” e Zuzu per “Il tuo numero di telefono”.

TRACKLIST:

1) Mia (feat Calcutta)

Già presente in “Poesia e Civiltà”, “Mia” è un brano emotivamente travolgente. Quante volte la testa è pronta a voltare pagina mentre il cuore è ancora lì, resistente? Con una scrittura semplice e concreta, Giovanni Truppi dipinge quel che resta di un amore finito e, questa volta, lo fa insieme a Calcutta che con la sua interpretazione impreziosisce ancora di più un brano già di per sé emozionante.

«Lo sai, ci sono persone, posti ed emozioni che voglio sempre con me. Allora li metto dentro le canzoni. Io sono un mago, questa è la mia magia. E, vuoi o non vuoi, sei mia»

2) Due Segreti (feat La Rappresentante di Lista)

Il brano è un intenso dialogo tra la voce di Giovanni Truppi e quella di Veronica Lucchesi (La Rappresentante di Lista, N.d.R.). L’atmosfera, invece, è tanto intima quanto delicata anche se non mancano attimi di pura tensione.

«Solo per chi rimane c’è quello che siamo veramente»

3) Conoscersi in una situazione di difficoltà (feat Niccolò Fabi)

Ancora una volta la scrittura è asciutta, semplice e immediata. La voce di Niccolò Fabi entra in punta di piedi nel ritornello: “Se ti do la mia solitudine, tu mi dai la tua solitudine”. In apparente contrasto, le due voci danzano insieme mostrando quanta armonia possa celarsi nella diversità. L’ascoltatore è chiamato, dunque, a cavalcare l’onda emotiva del brano che trova il suo apice nelle parti strumentali laddove le parole lasciano spazio al silenzio e quest’ultimo suggerisce pensieri.

Conoscersi in una situazione di difficoltà” è, dunque, un invito a cogliere in ogni difficoltà un’opportunità ma è soprattutto la consapevolezza che in due quelle stesse difficoltà fanno un po’ meno paura.

«Non ti preoccupare; nelle cose scure come nelle cose chiare noi ci andremo insieme come due cavalieri»

4) Procreare (feat Brunori Sas)

Giovanni Truppi, con una sottile ironia, racconta l’oscillazione tipica che appartiene ad ogni essere umano. Se da una parte tendiamo, infatti, a lasciarci trasportare dalle domande esistenziali che ci poniamo quotidianamente; dall’altra percepiamo la possibilità di vivere un’esistenza in comunione con tutto ciò che ci circonda.

«A volte penso che sono sulla terra perché ho un appuntamento col presente e tutto questo si può rimandare per vivere come da sempre l’uomo vive, godere un po’ del mio corpo animale, amare, progredire, procreare»

5) Il tuo numero di telefono

Il tuo numero di telefono” è una vera e propria ode all’esistenza della persona amata con la quale si intesse un rapporto privo di vincoli.

«E tu in effetti non devi fare niente; non devi stare con me; non mi devi amare. Tu devi solo Esistere. […] Il resto è solo un mio rituale»

BUON ASCOLTO!

Lorenza Ferraro

L’articolo è stato pubblicato in data 24 ottobre 2020 su https://www.clusteradv.it/.

Ringraziamo l’agenzia di comunicazione Cluster ADV per la gentile concessione.

 

Open chat
Ciao,
chiedici la tua canzone