“MOVIN’”: L’INTERVISTA AGLI URBAN FABULA

“MOVIN’”: L’INTERVISTA AGLI URBAN FABULA

image_pdfPDFimage_printPrint

Già presente su tutte le piattaforme digitali e disponibile anche in copia fisica, Movin’ è il nuovo album prodotto dall’etichetta TRP Music firmato Urban Fabula, formazione estremamente interessante composta da Seby Burgio (pianoforte, Fender Rhodes in Jet Lag), Alberto Fidone (contrabbasso) e Peppe Tringali (batteria, voce in Manu).

«Movin’ è una storia di grande amicizia, di condivisione e di accettazione: un antidoto contro la vanità e la frustrazione che a volte la musica produce; uno specchio che parla di noi e del nostro vissuto negli ultimi sei anni. Tutte le composizioni rappresentano in maniera autentica chi siamo oggi, come artisti e come uomini. Il nostro metodo è la fiducia reciproca. Comporre insieme significa respirare insieme, modellare la nostra musica sul suono del trio, proponendo soluzioni, rispettando le idee, con la mente libera da qualsiasi preconcetto, abbandonandosi senza timore»

 In Movin’ figurano due ospiti: Yoro Ndao (voce narrante in Yoro) e il coro di bambini del C.E.S.M. (Centro Etneo Studi Musicali) di Aurora Leonardi (in Manu). La tracklist, eccezion fatta per Englishman in New York di Sting (riarrangiato ad hoc), consta di sette brani originali orientati in direzione contemporary jazz e impreziositi da ammalianti e accentuate colorazioni mediterranee, latin jazz e impressioniste, di chiara matrice europea.

«Movin’ è un concept album, il nostro punto di vista sul mondo e su noi stessi, in continua trasformazione e movimento (Circle). Vogliamo raccontare di chi, lasciandosi alle spalle guerra e violenza, ci insegna a guardare avanti con semplicità e speranza (Yoro), di chi cerca migliori opportunità o semplicemente la propria collocazione nell’universo (Opportunity the Rover), il sapore di un viaggio esotico (Cubanito) o il continuo disorientamento di chi per lavoro è costretto a viaggi interminabili, smarrendo i normali ritmi di vita (Jet Lag). Abbiamo voluto omaggiare gli “eroi scomodi”, coloro i quali muovono le coscienze solo attraverso le loro azioni ed il loro senso di responsabilità, compiendo fino in fondo il proprio dovere, senza mai scendere a compromessi (Value of Duty). Ed infine un pensiero ai bambini, ancora privi di qualsiasi preconcetto ed imposizione sociale, esempio di tolleranza, attesa ed augurio per il futuro (Manu

Ricerca del senso estetico, spirito di innovazione stilistica, ricchezza armonica, vivida creatività ritmica e profonda sensibilità interpretativa rappresentano, dunque, la sinossi di un disco che brilla soprattutto per un telepatico interplay, reale valore aggiunto di un lavoro davvero di ottima fattura.

ASCOLTA L’INTERVISTA AGLI URBAN FABULA:

MOVIN’|TRACKLIST

Value of Duty

Circle

Yoro

Opportunity The Rover

Jet Lag

Manu

Cubanito

Englishman in New York

Open chat
Ciao,
chiedici la tua canzone
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: