Moscardi: «L’Africa è il continente-simbolo di uno scambio poco Equo&Solidale» – L’INTERVISTA

Moscardi: «L’Africa è il continente-simbolo di uno scambio poco Equo&Solidale» – L’INTERVISTA

Preceduto da “Goccia su Goccia“, “Faccio un salto in Africa” è il nuovo singolo di Moscardi e segna l’inizio di un nuovo capitolo per il cantautore cagliese classe 1994. Si tratta infatti di uno schiaffo pop ai radical chic, di una critica ironica all’Occidente e, allo stesso tempo, di un brano per chi fa ancora fatica ad accettare la fine dell’estate.

«La società occidentale moderna – ricca di denaro e beni di consumo, ma povera d’animo – ha partorito creature spesso molto attente ai propri bisogni e un po’ meno a quelli degli altri. In questa canzone, l’Africa diventa il continente-simbolo di questo scambio davvero poco Equo&Solidale, con la speranza che il prossimo salto in Africa lo faremo per dare il nostro aiuto incondizionato» 

ASCOLTA L’INTERVISTA A MOSCARDI:

https://www.radiounavocevicina.it/main/wp-content/uploads/2021/12/Edit-intervista-moscardi.mp3?_=1

Il lyric video di “Faccio un salto in Africa” è stato realizzato in collaborazione con SottoSopra, un’associazione laica senza fine di lucro che opera in Malawi, nell’Africa sub-equatoriale. Il nome indica un nuovo modo di guardare il mondo, cambiando il punto di vista e spostando l’angolo di osservazione. Rovesciare il mondo SottoSopra è infatti la provocazione a rivedere l’attuale ordine politico ed economico, a capovolgerlo per sostituirlo con un nuovo assetto umano e civile.

Open chat
Ciao,
chiedici la tua canzone
Exit mobile version