Marzamemi, Cinema di Frontiera, al via la XXI edizione con l’omaggio a Franco Battiato

Marzamemi, Cinema di Frontiera, al via la XXI edizione con l’omaggio a Franco Battiato

image_pdfPDFimage_printPrint

MARZAMEMI- Ad aprire la XXI edizione del Festival internazionale del Cinema di Frontiera di Marzamemi sarà l’omaggio a Franco Battiato, amico e sostenitore della manifestazione fin dalla prima edizione. Alle 20,30 in piazza Regina Margherita sarà proiettato il film “Perduto Amor”, il film diretto da Battiato nel 2003.
“Tante le novità della XXI edizione – ha dichiarato l’ideatore e direttore artistico, Nello Correale – a partire dalla collaborazione con MyMovies – che ci consentono di migliorare la qualità di una proposta culturale che quest’anno supera i 4 lustri”.
Oltre alle location già note – piazza Regina Margherita, il cortile di Villadorata e il Loggione della Tonnara, da quest’anno il Festival potrà contare anche su altri due spazi: il cinema Poli-teama Moderno a Pachino per le giurie e gli accreditati al festival e “L’Isola Brancati” , una rassegna di cinema e musica nella spiaggia Marinella.
Inoltre, ci saranno due premi: “Giuria giovani”, assegnato da una giuria d’eccezione formata dagli studenti delle scuole di Pachino che segnaleranno uno dei lungometraggi, e il premio “Sebastiano Gesù”, in memoria del compianto vicedirettore del Festival, a cura del Festival e del Centro Studi Cinematografici (CSC) , che ogni anno verrà assegnato ad un giovane regista.
Il programma di oggi
Per “Chiacchiere sotto il fico” alle 18,30 nel Cortile di Villadorata si svolgerà una tavola rotonda sul tema “Piattaforme, cinema, festival” con Giancarlo con Zappoli (Direttore di MYmovies e Presidente del Centro Studi Cinematografici), Massimo Caminiti (Presidente Cinit-Cineforum Italiano), Ignazio Vasta (direttore del Festival del Film per Ragazzi di Giardini Naxos), Sino Caracappa e Giuseppe Gambina (rappresentanti di Anec e Fice).
Alle 19 nel loggione della Tonnara è previsto l’incontro “Donna oltre il cancro” e la proiezione di un corto omonimo di Francesco Sciacca. Intervengono Daniela Spampinato (Presidente ACTO Sicilia), Giusy Scandurra (Direttrice Oncologia Ospedale Cannizzaro di Catania), Francesco Sciacca (Regista e Produttore)
Per il “ConCorto” vengono mostrati tre cortometraggi:El florecer de un bombisto (Argentina 2020, 20’) di Nicolás Stefanazzi, Gli atomici fotonici (Italia 2020, 14’) di Davide Morando, Al-Sit (Sudan, Qatar 2020, 20’) di Suzannah Mirghani e due corti fuori concorso.
Seguirà alle 20,30 il film “Milena, la luna” di Giuseppe Lazzaro Danzuso in anteprima assoluta.
Alle 22,30 in piazza Regina Margherita il primo film in concorso “Balloon” di Pema Tseden.

Open chat
Ciao,
chiedici la tua canzone
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: