Lentini, L’ associazione “Radice Leontine” lancia il Progetto Husky

Lentini, L’ associazione “Radice Leontine” lancia il Progetto Husky

LENTINI – L’ Associazione Radice Leontine lancia il Progetto Husky. Lo ha annunciato la portavoce dell’associazione lentinese Rossana Fangano, questa mattina, al termine di un incontro con i componenti dell’associazione e in vista dell’anniversario dell’intervento del generale Bernard Law Montgomery, comandante delle truppe che sbarcarono in Sicilia, avvenuto il 14 luglio 1943 sul Ponte dei Malati di Lentini, sulla strada che collegava Siracusa a Catania è indispensabile per una veloce avanzata: deve essere preso intatto, impedendo a tedeschi ed italiani di farlo saltare. Alle 3 di notte del 14 luglio arriva al ponte dei Malati dove un unico plotone di italiani presidiava i fortini. Con un’azione fulminea a sorpresa i commandos prendono i fortini e tolgono le cariche esplosive del ponte buttandole nel fiume. Montgomery in persona volle fare cementare le targhe, ancora oggi visibili, a memoria dei caduti di quell’azione spericolata. “Questa è una parte della storia che ci racconta il passato del nostro territorio durante il periodo della seconda guerra mondiale – ha detto la portavoce dell’associazione Rossana Fangano – a molti sconosciuta. Questo evento ai più sconosciuti ma ben segnalato sulle pagine di storia e sulle operazioni militari dei tempi, assume una dimensione più ampia che coinvolge più comuni della stessa provincia, motivo per cui la nostra Associazione Radici Leontine, si è avvalsa della collaborazione del Comitato Provinciale UNPLI Siracusa APS ( Unione nazionale Pro Loco d’Italia) nella persona del Presidente Luca Fazzino, decidendo di lanciare un progetto di recupero e valorizazzione di questa bellissima zona che si affaccia sul fiume S. Leonardo dove sono presenti tre diversi bunker, uno insito sul ciglio della strada e due presenti all’interno della tenuta del Barone Magnano, che ringraziamo per la sua disponibilità. Purtroppo negli ultimi anni questa zona è stata protagonista di uno scempio ambientale vergognoso, cumuli di rifiuti abbandonati lungo tutta la strada e nelle campagne circostanti causando anche un grave inquinamento, tutto ciò per colpa di alcuni cittadini senza scrupoli e privi dei più basilari principi civici, oltre che alla scarssisima gestione da parte delle amministrazioni precedenti che non hanno mai fatto nulla per attenzionare questo problema, anzi approfittiamo per lanciare un appello a tutti i cittadini ricordando loro di rispettare l’ambiente per preservare il futuro dei nostri figli. Oggi noi, attraverso una semplice programmazione delle diverse fasi progettuali, abbiamo ripulito tutta la zona e stiamo cercando di creare un nuovo percorso storico e turistico, fino ad oggi non presente nel nostro territorio, da mettere a rete con quanto già di buono è stato fatto in questi ultimi anni, saranno coinvolte anche le scolaresche all’apertura del nuovo anno scolastico. Abbiamo pensato opportunamente, data la valenza, gli scopi e l’importanza storica che tali luoghi ricoprono, di affidare i futuri fruitori e visitatori ai volontari che il Comitato Provinciale delle Pro Loco metterà a disposizione dopo la dovuta formazione. Per le occasioni particolari e preventivamente segnalate su un calendario, Lo stesso Comitato metterà a disposizione alcuni cimeli storici provenienti da collezione privata alla pubblica esposizione in detti luoghi. Inoltre, bisogna aggiungere che già da diversi anni alcuni turisti provenienti dall’estero sono venuti per visitare i bunker, sono stati accolti dall’assoluta desolazione, da cumuli di spazzatura e da tanto menefreghismo ed incapacità, dando un’immagine del nostro territorio veramente pessima, adesso sarà diverso perchè ci occuperemo di dare una nuova e dignitosa veste a tutta la zona in questione. Colgo anche l’occasione per citare i nostri partners ed alcuni Imprenditori che hanno deciso di sposare il progetto, aiutandoci a far sì che si trasformi in una risorsa importante per tutto il territorio, come ad esempio l’Associazione Culturale Lamba Doria nella persona del suo Presidente Alberto Moscuzza, e i diversi sponsor; Muratori Acrobatici, Tenuta Pirrera, la Magnolia, Agenzia Stelladoro di Nazareno Stelladoro, Home Design, Officina Ortopedica Grasso e nel frattempo aspettiamo ed invitiamo altre imprese qualora volessero supportare il progetto in questione. L’inaugurazione e presentazione avverrà sul luogo (ponte dei malati) a metà luglio alla presenza delle istituzioni, delle associazioni e dei cittadini”.

Open chat
Ciao,
chiedici la tua canzone
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: