Lentini, In ricordo di Nuccio Saccà

PDFPrint

Conoscevo bene Nuccio Sacca e quando seppi della sua morte avvenuta il 10 maggio del 2017 rimasi profondamente colpito. Era morto durante i festeggiamenti del suo Sant’Alfio che amava così tanto. Era nato il 29 dicembre del 1966 già spastico fin dalla nascita. Morì di tumore.

Mi ha colpito molto la sua morte perché privava di Lentini di uno straordinario combattente per i diritti civili di persone affette del suo stesso male e in generale contro le ingiustizie di cui la nostra Lentini è piena. Combatteva con intelligenza e c’era quel suo sorriso che rincuorava tutti. E’ stato un cittadino modello di Lentini e fa specie che la Lentini ufficiale non faccia nulla per ricordarlo.

Nuccio era una persona splendida che incontravo spesso. Quanto scherzavamo assieme. Parlavamo dei suoi problemi e di quelli di altri suoi consimili. Colpiva la bontà della persona. Dopo che avevi finito di parlare con lui ti lasciava un senso di dolcezza e grande amore.

I tuoi amici non ti dimenticheranno e sei nei nostri cuori caro Nuccio. Il mondo avrebbe bisogno di persone come te. Ci rivedremo un giorno e sarà uno dei giorni più belli della nostra vita. Un abbraccio fraterno caro Nuccio.

Open chat
Ciao,
chiedici la tua canzone
Exit mobile version