Lentini e Carlentini, Concluso il restauro della “teoria dei Santi” nella chiesa rupestre del Crocifisso, grazie al Fai, all’associazione Neapolis e comitato “Lentini nel cuore”. Oggi la chiesa è stata consegnata al territorio.

di Gisella Grimaldi

LENTINI – Una giornata importante per Lentini. E’ stato finalmente presentato al pubblico questa mattina il restauro dell’affresco “La teoria dei Santi” nella chiesa rupestre del Crocifisso. Un tesoro salvato dal degrado grazie al contributo di 15 mila euro messo a disposizione del Fondo ambiente italiano e Intesa San Paolo nell’ambito dell’ottava edizione de “I luoghi del cuore”. Un progetto ideato dall’associazione Neapolis e sostenuto dal comitato “Lentini nel cuore” che riunisce associazioni e club service. Alla cerimonia, svoltasi in chiesa madre, hanno preso parte, tra gli altri, il parroco della chiesa madre, Maurizio Pizzo; i sindaci di Lentini e Carlentini, Saverio Bosco e Giuseppe Stefio; il rappresentante del comitato “Lentini nel cuore”, Pippo Cosentino; l’arcivescovo di Siracusa, mons. Salvatore Pappalardo; il capo delegazione Fai di Siracusa, Giuseppe Cilea e il responsabile degli interventi “Luoghi del cuore” Enrico Cilli. A relazionare sugli interventi, la restauratrice Raffaella D’Amico che ha curato e diretto i lavori di restauro conservativo. Proiettato anche il video sulla chiesa rupestre realizzato dallo studio Grimaldi Magnano. “Dobbiamo molto a I Luoghi del Cuore – ha affermato don Maurizio Pizzo – Con la sua sensibilità verso il patrimonio culturale e artistico italiano, il Fai ha dato il via a un processo virtuoso a cui da tempo, nel nostro piccolo, tendevamo. Appena giunta la notizia del contributo, associazioni e club service a noi vicini hanno stanziato nuove risorse umane e economiche a favore della grotta. Frutto di questa esperienza sono la realizzazione della staccionata, a cura del gruppo Agesci e della sezione locale Lions International e il contributo per il restauro della Vergine che allatta, finanziato dalla sede locale dell’Archeoclub. Speriamo che presto si possa recuperare la grotta nella sua interezza e farla fruire al pubblico secondo calendari sempre più fitti”. Soddisfatto anche il sindaco Saverio Bosco: “Quella di oggi – ha aggiunto il sindaco di Lentini, Saverio Bosco – è una giornata importante per la nostra comunità grazie alla passione del parroco che ci ha creduto. Partendo da questo esempio dobbiamo invertire la tendenza dell’incuria e della non curanza”.  Intervenuto pure Pippo Cosentino: I fili strappati della nostra memoria – ha detto il rappresentante del comitato Lentini nel cuore – sono stati ricongiunti grazie a un finanziamento del Fai e alle associazioni che ci hanno creduto. Il 30 novembre si chiuderà il 9° censimento I luoghi del cuore. A tal proposito invito la cittadinanza a votare ancora per continuare nell’opera di restauro”.

Please follow and like us: