Vai alla barra degli strumenti

Lentini, Coronavirus: Due contagi all’ospedale, i due sanitari residenti a Carlentini, scattano i controlli a tappeto. Il terzo contagio è un collaboratore scolastico.

Lentini, Coronavirus: Due contagi all’ospedale, i due sanitari residenti a Carlentini, scattano i controlli a tappeto. Il terzo contagio è un collaboratore scolastico.
Delivery of the olive twigs in the occasion of the Palm Sunday to the doctors of the Molinette hospital involved in the emergency Coronavirus COVID-19 in Turin, Italy, 04 April 2020. ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

LENTINI – Sembra non arrestarsi l’epidemia e nascono nuovi casi tra Lentini e Carlentini. Oggi tre casi in tutto: un medico, un infermiere e un collaboratore scolastico di una scuola, tutti residenti a Carlentini. Il medico di Catania e l’infermiere lavorano all’ospedale di Lentini, mentre il collaboratore scolastico lavora in una scuola di Lentini. La notizia si è appresa, oggi ed è confermata dai sindaci di Carlentini Giuseppe Stefio e di Lentini Saverio Bosco. I due sanitari, di cui uno è stato trasferito all’Umberto I di Siracusa, mentre l’infermiere è in isolamento fiduciario nella propria abitazione. L’Asp ha attivato tutte le procedure previste dal protocollo sanitario Covid19. I due sanitari e il collaboratore sono stati sottoposti al tampone e sono in attesa dei risultati. I medici d stanno ricostruendo tutti i contatti che i tre positivi hanno avuto negli ultimi giorni.Il collaboratore scolastico è in insolamento fiduciario. E’ stato sottoposto al tampone, insieme ai componenti del nucleo familiare. “E stato fatto il punto della situazione per quel che concerne i contagi – ha detto il sindaco di Carlentini Giuseppe Stefio – . Tutto è sotto controllo, ma rimane forte la necessità di tenere comunque alta l’attenzione, perché abbiamo notato un certo rilassamento da parte delle persone. Bisogna comunque prestare la massima attenzione e osservare quelle che sono le misure restrittive”. “Il contagio colpisce le due comunità – ha detto il sindaco di Lentini Saverio Bosco – ma non bisogna abbassare la guardia e fare molta attenzione. I presìdi contro il pericolo della seconda ondata sono l’igiene delle mani, le mascherine, il distanziamento fisico, evitando gli assembramenti di massa; nessuna di queste misure è efficace da sola, ma lo è la loro combinazione”.

Commenti Facebook

Redazione

Redazione

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: