LA MAZZA E NICOLOSI TORNANO DA MONZA CON 5 PUNTI IN CLASSIFICA. PROSSIMO OBIETTIVO LA PROVA ENDURANCE DI PERGUSA

LA MAZZA E NICOLOSI TORNANO DA MONZA CON 5 PUNTI IN CLASSIFICA. PROSSIMO OBIETTIVO LA PROVA ENDURANCE DI PERGUSA

PDFPrint

MONZA – E’ stato un fine settimana caratterizzato da pioggia fortissima a Monza (con la gara 1 che ne è risultata pesantemente condizionata: bandiera rossa al sabato e gara ripresa la domenica mattina). Da questo week end “avventuroso”, l’equipaggio catanese formato da Francesco La Mazza e Giuseppe Nicolosi torna con 5 punti in classifica, frutto di un ottavo e di un nono posto in una categoria (la GT Cup) ricca di concorrenti. Nella prima due giorni di gara, sono 19 i piloti andati a punti. La Mazza e Nicolosi tracciano così il bilancio di questo week end monzese:

“Il dato positivo – spiega La Mazza – è stato il feeling che si è creato subito con il box. Il team KMS Krypton MotorSport si è confermato professionale e preparato e anche l’auto, la Porsche 911 GT3 Cup 4.0, era settata al meglio. Per il resto, è stato un week end non facile, non lo possiamo nascondere. Gara 1 è stata condizionata dalla pioggia. Mai nella mia carriera avevo visto così tanta acqua sulla pista. La bandiera rossa era inevitabile. Giuseppe è ripartito la mattina seguente, poi la pista si è asciugata, ho montato le slick e sono riuscito a rimontare qualche posizione nella classifica finale”.

“Gara 2 – commenta Nicolosi – era cominciata nel modo giusto: Ciccio, dopo un’ottima partenza, aveva tenuto la macchina in posizioni vicine al podio. Dopo il cambio pilota, è arrivato l’episodio sfortunato: alla prima staccata, ho preso un cordolo e si è piegato uno dei braccetti, da lì i tempi sul giro sono cominciati inevitabilmente ad aumentare”.

Entrambi i piloti hanno comunque concentrato lo sguardo sul futuro e anche su alcuni aspetti delle gare di Monza che hanno lanciato qualche interrogativo sulle prossime competizioni: “I team manager di molte scuderie hanno richiesto – spiegano – un BoP (Balance of Performance, ndr) più adeguato per mettere tutte le auto nelle stesse condizioni di partenza”.

Il prossimo appuntamento con il GT Sprint è a Misano fra il 4 ed il 6 giugno, ma prima c’è un importante appuntamento a Pergusa: “Fra il 21 e il 23 di maggio nell’autodromo siciliano per eccellenza si terrà la prima prova del Campionato italiano GT Endurance. La speranza – confidano i due piloti etnei al momento iscritti solo al campionato Sprint – sarebbe quella di partecipare, visto che si tratta del tracciato di casa. Verificheremo se ci sono le condizioni per farlo”.

https://www.youtube.com/channel/UC-QsHUuslO4iZekAeBoskgg/featured

https://www.youtube.com/channel/UCIw9YuWhCIc9LLCVXvJpwkQ/videos

Open chat
Ciao,
chiedici la tua canzone
Exit mobile version