Vai alla barra degli strumenti

La Lega Salvini Sicilia, sezione di Lentini e Carlentini rilancia un Centrodestra unito a Lentini per le amministrative del 2021

La Lega Salvini Sicilia, sezione di Lentini e Carlentini rilancia un Centrodestra unito a Lentini per le amministrative del 2021

LENTINI – “Noi vogliamo contribuire a costruire un progetto politico amministrativo di centrodestra alternativo al centrosinistra. Non vogliamo primogeniture, ma vogliamo costruire il bene comune alle prossime amministrative perla nostra città e per tutti i lentinesi”. Ad annunciare le prime linee è il commissario della Lega Sicilia Salvini, sezione di Lentini e Carlentini Enzo Nicastro il quale, in una nota, ha delineato le linee del progetto del centrodestra dove la Lega lavorerà per una maggiore coesione all’interno del centrodestra. “Il centrodestra lentinese – ha detto il commissariato della Lega Salvini Sicilia, sezione di Lentini e Carlentini Enzo Nicastro – aperto e inclusivo, deve essere forza autenticamente innovatrice, capace di cogliere quei segnali di rinnovamento e modernizzazione che provengono dalla società e che devono essere interpretati dalla politica attiva del fare”. Il commissario Nicastro, nei giorni scorsi, ha incontrato, tramite diverse piattaforme digitali, i rappresentanti di partiti e movimenti politici che hanno avuto modo di confrontarsi su alcune linee del progetto politico – amministrativo. “Le ragioni della nostra forte volontà – ha aggiunto – sono quelli di andare fino in fondo all’iniziativa importante che non può essere lasciata in mano a chi della politica ne fa un uso soprattutto personalistico. Realizzare questo progetto ci da l’occasione concreta di offrire un programma amministrativochiaro, concretamente realizzabile, per un reale miglioramento delle condizioni di vita dei cittadini lentinesi in tutto il territorio. Noi della Lega Sicilia Salvini abbiamo già le idee chiare su quali conseguenze positive potranno verificarsi se riusciamo a portare a termine questo progetto politico/amministrativo del centrodestra, per questo crediamo che occorre dialogare intensamente nei e con i partiti politici e movimenti, contrastando la subcultura dello status quo e dei baroni della politica che non vedono di buon occhio questo fronte comune,poichè li spodesterebbe e li priverebbe dei loro “feudi elettorali”. Ancora una volta chiediamo ai partiti e ai movimenti di centrodestra un atto di coraggio,spingendo in direzione della unificazione che giorno dopo giorno appare, in maniera evidente,l’unica alternativa chiara, trasparente e, soprattutto, per scelta e non per interessi e soprattutto alla luce del sole”.

Commenti Facebook

Redazione

Redazione

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: