Gianni Morandi: i concerti in teatro, l’amicizia con Jovanotti e il Festival di Sanremo

Gianni Morandi: i concerti in teatro, l’amicizia con Jovanotti e il Festival di Sanremo

In un incontro con la stampa, questa mattina Gianni Morandi ha raccontato i suoi ultimi due anni: dall’interruzione del tour “Stasera Gioco in Casa” al Teatro Duse di Bologna all’incidente dello scorso 11 marzo, passando per l’amicizia con Jovanotti e il suo attesissimo ritorno sul palco dell’Ariston tra i big in gara alla 72° edizione del Festival di Sanremo.

Il ritorno in teatro con “Stasera Gioco in Casa”

Dopo quasi due anni, questa sera Gianni Morandi torna in teatro, al Duse di Bologna, con il suo spettacolo “Stasera Gioco in Casa“: 7 concerti in cui i ricordi si alterneranno alle canzoni. Il cantautore non demorde e, nonostante l’infortunio alla mano, racconta ai giornalisti che non rinuncerà a suonare qualche brano con la chitarra. Questi concerti, d’altronde, saranno per lui un vero e proprio allenamento in vista di Sanremo, dove rivedrà suo nipote Paolo Antonacci, autore di “Sesso Occasionale” di Tananai.

L’amicizia con Jovanotti e la partecipazione a Sanremo

Sul palco dell’Ariston Gianni Morandi presenterà “Apri Tutte le Porte“, una canzone che probabilmente deve molto al momento storico che stiamo attraversando, ma che parla di speranza perché “Quando il sole non c’è, lo cerco dentro di me“. La penna è quella di Lorenzo Jovanotti Cherubini, che ammette di essere un grandissimo ammiratore di Gianni e che, intervenuto in conferenza stampa, ha raccontato com’è nata la canzone: «Mi piace lavorare su commissione. Mi facilita le cose, perché riduce il mio margine di scelta. Gianni voleva portare sul palco una determinata emozione ed io mi sono messo subito al lavoro».

Ad accomunarli è l’amore per la musica, ma anche per lo sport, e il desiderio di sperimentare sempre cose nuove. C’è poi quel “pensare positivo” di cui canta Jovanotti, che porta entrambi a vedere sempre il bicchiere mezzo pieno. Insomma, di cose in comune ne hanno davvero tante ed ora sono pronti a condividere questa nuova esperienza sul palco dell’Ariston. «Amo Sanremo, è un palco straordinario», commenta Gianni. E aggiunge: «Devo ammettere che preferisco essere in gara, piuttosto che andare come ospite. È molto più divertente».

Open chat
Ciao,
chiedici la tua canzone
Exit mobile version