Vai alla barra degli strumenti

Francofonte, Al via il servizio di assistenza igienico personale in favore degli alunni diversamente abili

Francofonte, Al via il servizio di assistenza igienico personale in favore degli alunni diversamente abili

di Angelo Lopresti

FRANCOFONTE –  Al via il servizio di assistenza igienico personale in favore degli alunni diversamente abili. Soddisfazione del sindaco Daniele Lentini e dell’assessoreGiuseppina Tuzza. Anche quest’anno il Comune usufruisce di personale   proveniente da una cooperativa esterna. Infatti, da lunedì sono in città trenta  operatori della cooperativa siracusana “San Michele Arcangelo ODV”.  C

cinque sono impegnati nella scuola comunale dell’Infanzia “Regina Elena” e venticinque nei tre plessi del secondo istituto comprensivo “Dante Alighieri”. L’arrivo degli assistenti igienico personali per i soggetti diversamente abili presso le scuole cittadine,  conforta quanti attendevano l’avvio del servizio. Soprattutto gli operatori del mondo della scuola e le famiglie dei soggetti interessati. “Gli operatori per l’assistenza igienico – personale – dice la dirigente scolastica Teresa Ferlito-,  supportano  in maniera decisiva e costante gli alunni diversamente abili delle scuole. Nei periodi di “vacatio” degli operatori per l’assistenza, la nostra scuola ha cercato di far fronte alla loro  mancanza con la collaborazione degli assistenti alla comunicazione, dei collaboratori scolastici e  con gli insegnanti di sostegno. A loro va u  plauso che con grande spirito di solidarietà e sacrifico hanno affiancato  i docenti curriculari per far superare agli alunni diversamente abili le difficoltà del quotidiano”. Le famiglie non possono farne a meno di essere aiutati. “ Gli operatori socio assistenziali lavorano in team con le nostre risorse – aggiunge la Ferlito-. Il loro supporto è  importante, essi favorisco l’ingresso e l’uscita dalla strittira,  l’uso dei servizi per gli alunni in difficoltà  particolari e condizioni”.L’assenza di questo tipo di assistenti aveva suscitato un certo malcontento tra le famiglie.“Da subito abbiamo rivendicato la nomina al comune– dice una mamma di un alunno diversamente abile- che si è attivato”.

Angelo Lopresti

Commenti Facebook

Redazione

Redazione

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: