Diretta streaming di Radio Una Voce Vicina per le celebrazioni patronali

Diretta streaming di Radio Una Voce Vicina per le celebrazioni patronali

PDFPrint

Lentini. Manca poco meno di una settimana all’inizio delle celebrazioni in onore dei Santi martiri Alfio, Filadelfo e Cirino e la città è pronta a commemorare i Santi protettori, nel rispetto delle vigenti normative.

I principali momenti della festa liturgica si svolgeranno infatti a porte chiuse e saranno trasmessi in diretta streaming su Radio Una Voce Vicina e sulle pagine social del comitato per i festeggiamenti.

Le dirette saranno effettuate tutte le sere dall’1 al 9 per consentire ai fedeli di assistere alla novena e in occasione delle solenni celebrazioni del 10 e 11.

Il 10 sarà trasmessa la svelata del simulacro di Sant’Alfio e la messa, cui sarà presente il sindaco Saverio Bosco in rappresentanza della città mentre giorno 11, la messa pontificale celebrata dall’arcivescovo di Siracusa, mons. Francesco Lomanto.

Nelle ore antimeridiane, dall’1 al 9, invece le porte della chiesa madre rimarranno aperte per permettere la preghiera personale. Consentito anche l’accesso al santuario diocesano dei Santi martiri.

In programma anche la Giornata della Misericordia, in cui sarà concessa l’indulgenza plenaria ai fedeli che dal 9 all’11 maggio e il 2 settembre di ogni anno si recheranno in pellegrinaggio nei luoghi di culto e la messa in suffragio dei concittadini lentinesi morti a causa della pandemia, celebrata dal sacerdote Alfredo Andronico, parroco della chiesa di Santa Tecla di Carlentini.

“La nostra città – ha affermato don Maurizio Pizzo, parroco della chiesa madre – è tuttora afflitta da sentimenti di lutto e cordoglio per la scomparsa di tante persone care, da sentimenti di apprensione per lo stato di salute di molti congiunti e dallo sgomento per la chiusura prolungata di molte attività commerciali. Tutto questo, seppur non deve farci desistere dal desiderio di riconquista di una quotidianità ritrovata, non deve scemare in noi quella prudenza necessaria che può traghettarci pian piano fuori da ogni pericolo per riappropriarci dei nostri spazi e del nostro tempo”.

Open chat
Ciao,
chiedici la tua canzone
Exit mobile version