CREDICI, CREDICI SEMPRE

CREDICI, CREDICI SEMPRE

“Abbi fiducia e credi in te stessa sempre. Credici hai tantissime risorse, non avere. Vai aldilà della paura!” 

Proprio ieri mi è stato detto così. Mi è stato detto così da due persone differenti, di età diversa e con due professioni altrettanto differenti. Un uomo e una donna. Due persone che mi conoscono abbastanza bene, da percepire in me un sottile malessere.

Eh, va che paradosso. Io che sono qui a scrivere di BenEssere. Eppure, proprio così. Ogni tanto capita anche a me. Sono un essere umana come tutti aldilà della corazza che spesso indosso. E quando parlo di BenEssere, anzi scrivo, lo faccio con la consapevolezza piena del mio Essere.

Anche senza corazza addosso. Perchè mostrare le proprie fragilità non è sinonimo di vergogna. Anzi.

Ed è per questo che mi piace pensare che ad ogni momento di difficoltà (grande o piccola che essa sia!) corrisponde sempre una svolta, un cambiamento, una trasformazione interna preziosa. Ecco perchè diventa fondamentale avere fiducia in se stessi. Ecco allora che ho fatto mie quelle parole che ieri mi sono state dette.

Un pensiero disinteressato; un messaggio raro da ricevere in un periodo così anomalo come quello che stiamo vivendo. Il covid, ha fatto e continua a fare registrare morti. Morti di cuore. Morti di umiltà e umanità. Morti di spirito e di carità. E quando un uomo è morto dentro non riuscirà mai a vivere. Non riuscirà mai a credere prima in se stesso e poi nelle altre persone.

Il BenEssere è nei piccoli gesti, nelle piccole attenzioni, nelle carezze  che siamo in grado di dare ogni giorno alla nostra mente, al nostro corpo e alla nostra gente. La gente sulla quale, sappiamo di poter contare sempre. Pur essendo consapevoli che la nostra felicità dipende solo ed esclusivamente da noi stessi. 

Provate, domani mattina appena svegli a regalarvi un sorriso, a bere un buon bicchiere d’acqua accompagnato da una buona colazione, a svolgere un po’ di attività fisica e, soltanto dopo, dedicarvi alla vostra routine lavorativa e/o di studio.

Sì, probabilmente dovrete anticipare la sveglia, ma i benefici saranno notevoli. E i tanti di voi che lo fanno già, sono certa me ne daranno ragione. 

Ad ogni modo, i giovamenti psicofisici nel crearsi una propria routine sono fondamentali. Io, ho iniziato così e, soltanto dopo, ho capito che quella sarebbe stata la strada da percorrere per il mio cambiamento!

Open chat
Ciao,
chiedici la tua canzone
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: