Covid, Nonna Giovannina vaccinata a 107 anni.  Al suo fianco il nipote Giovanni e i carabinieri dell’Anc di Lentini e Carlentini

Covid, Nonna Giovannina vaccinata a 107 anni. Al suo fianco il nipote Giovanni e i carabinieri dell’Anc di Lentini e Carlentini

PDFPrint

CARLENTINI – L’esempio per le nuove generazioni arriva da nonna Giovannina Sesto, 107 anni compiuti lo scorso 25 maggio che ha scelto di farsi vaccinare contro il Covid-19. Ieri mattina assistita come sempre dall’inseparabile nipote Giovanni Gulizia, operatore del 118, ha ricevuto la prima dose di Pfizer nella sua abitazione dal personale medico ed infermieristico dell’Asp. Con lei in questa fase importante c’erano anche i carabinieri in congedo dell’associazione nazionale carabinieri, sezione di Lentini e Carlentini che in questo periodo di emergenza sono impegnati dal lunedì al venerdì presso i punti istituiti a Lentini e Carlentini per offrire sostegno alla popolazione. La nonnina che ha superato la spagnola, i due conflitti mondiali e la guerra contro il Covid, lucida, consapevole e sorridente, ha salutato cordialmente medici e infermieri, ringraziandoli per il vaccino, contenta di farsi immortale accanto ai carabinieri. << I soci dell’Anc – ha di-chiarato il presidente Andrea Chiarenza – sono sempre vicini ad aiutare i citta-dini e le fasce più deboli. Per tale ragione abbiamo messo in campo l’iniziativa scegliendo di collaborare con le amministrazioni dei due comuni. Finora sono centinaia le persone che ri-volgono al personale dell’Anc per prenotare l’appuntamento sulla piattaforma regionale. Nei casi di persone estrema-mente vulnerabili come nonna Giovannina siamo presenti durante la fase della vaccinazione domiciliare>> .
Sul fronte delle vaccinazioni , Il trend della campagna ha dato esito positivo grazie alla risposta della cittadinanza che conferma grande fiducia nelle Istituzioni sanitarie. << Per coloro che hanno difficoltà a prenotare – ha dichiarato l’assessore all’emergenza Covid Alfredo Londra – il servizio di assistenza fornito dall’associazione nazionale carabinieri è sempre attivo da lunedì a ve-nerdì. Attualmente il disagio più signifi-cativo riguarda la fascia di utenti di 16-18 anni che, per via dell’indisponibilità di dosi Pfizer presso il centro vaccinale, viene reindirizzata verso l’ospedale di Lentini. Già dalle prossime ore sarà possibile soddisfare le prenotazioni sia dei minori che dei fragili grazie alla fornitura di dosi Pfizer in arrivo>>.

Open chat
Ciao,
chiedici la tua canzone
Exit mobile version