Vai alla barra degli strumenti

Corinavirus, in Sicilia calano tamponi e casi (+568), ma non i morti (+11)

Corinavirus,  in Sicilia calano tamponi e casi (+568), ma non i morti (+11)
Delivery of the olive twigs in the occasion of the Palm Sunday to the doctors of the Molinette hospital involved in the emergency Coronavirus COVID-19 in Turin, Italy, 04 April 2020. ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

CATANIA – In calo nelle ultime 24 ore i nuovi casi di coronavirus in Sicilia come in Italia, ma a fronte di una importante diminuzione dei temponi processati. Secondo l’ultimo bollettino del ministero della Salute tra ieri e oggi in Sicilia sono stati diagnosticate 568 nuove infezioni da Sars-Cov-2 con 4.976 tamponi effettuati. Ieri i casi erano 695 con 5.193 tamponi processati. Come ieri, invece, in Sicilia si contano purtroppo altri 11 morti per Covid. E aumentano le ospedalizzazioni ordinarie, dato che fa preoccupare non poco le autorità sanitarie regionali che hanno detto di prepararsi al peggio.

I nuovi 568 casi registrati in Sicilia fanno salire il numero degli attuali positivi a 10.945 (ieri erano 10.555), di cui 10.170 in isolamento domiciliare (ieri erano 9.818), 677 ricoverati in ospedale con sintomi (ieri erano 642) e 98 gravi ricoverati in Terapia intensiva (+3 rispetto a ieri).

I casi totali di coronavirus dall’inizio della pandemia in Sicilia sono 17.465, le guarigioni sono 6.081 (+167 rispetto a ieri), mentre i decessi salgono a 439 (+11 rispetto a ieri).

A livello provinciale oggi è la provincia di Palermo quella che fa registrare il maggior incremento di nuovi positivi: sono 220. A Catania invece nelle ultime 24 ore sono stati intercettate dai tamponi 121 nuove infezioni. Poi sono stati registrati 89 casi a Messina, 65 a Siracusa, 35 ad Agrigento, 24 a Enna, 9 a Caltanissetta, 3 a Trapani e 2 a Ragusa.

I numeri che balzano oggi all’occhio sono certamente gli 11 morti, i 37 ospedalizzati in più nelle ultime 24 ore con ricovero ordinario, ma anche e soprattutto lo scarso numero di tamponi effettuati. Un po’ di speranza arriva invece dall’alto numero di guariti e dal fatto che siano aumentati di poco i ricoveri in Terapia intensiva.

In Italia
Scendono a 17.012 dopo gli oltre 21.000 di ieri i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. I nuovi decessi sono 141, mentre i tamponi effettuati nelle ultime 24 ore sono 124.686. Attualmente si trovano ricoverati in terapia intensiva 1.284 pazienti (+76 da ieri), mentre i guariti sono stati 2.423, che portano il totale a 268.626.

Le persone ricoverate con sintomi sono attualmente 12.997, quelle in isolamento domiciliare sono 222.403.

Tra le regioni, gli incrementi maggiori si registrano in Lombardia (+3.570 casi), Toscana (+2.171) e Campania (+1.981).

Commenti Facebook

Redazione

Redazione

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: