Carlentini, rimpasto nella giunta Stefio a metà sindacatura: la nascita della delega al “Covid”

CARLENTINI – “Non è un rimpasto. È un nuovo modello organizzativo”. Così il sindaco di Carlentini Giuseppe Stefio, questa mattina, a Palazzo di città ha firmato i decreti di nomina dei nuovi assessori comunali. Diverse sono le novità: l’ampliamento della giunta comunale che passa da quattro a cinque assessori e la delega al “Covid”. Così dopo le dimissioni dei due assessori Maria Rosa Ripa e Massimo Favara, il sindaco Giuseppe Stefio ha nominato l’assessori: la consigliera comunale Concetta Torcitto della lista “Continua”, il consigliere comunale Alfredo Londra della lista “Ora Carlentini” e nominato il quinto assessore il consigliere Salvatore Genovese della lista “Prima Carlentini”. I due consiglieri comunali Concetta Torcitto e Salvatore Genovese si sono dimessi dal consesso civico facendo spazio a Giuseppe Nicastro e Sebastiano Franco, primi dei non eletti nelle rispettive liste civiche. “È un normale avvicendamento  dopo due anni e mezzo di lavoro — spiega il sindaco —. Per questo abbiamo deciso insieme alla maggioranza un ricambio. Ciò ci consentirà, nei prossimi due anni e mezzo, di essere ancora più concreti e di rispettare il nostro impegno programmatico  con i carlentinesi. Abbiamo solamente attuato i criteri che ci eravamo dati nel 2018 quando abbiamo vinto le elezioni comunali”. La novità principale riguarda l’assessore Alfredo Londra a cui il sindaco ha formalizzato il coordinamento e la delega al “Covid”, prima delega in una giunta comunale della Sicilia. Il sindaco Giuseppe Stefio, domani mattina, distribuirà le deleghe ai cinque assessori sottolineando l’importanza che la città sta vivendo a causa della pandemia.