ASL, Astrofisica? Un gioco…da bambini!

ASL, Astrofisica? Un gioco…da bambini!

di Giulia A. La Ferla*

 

Tutti noi da bambini abbiamo sognato, almeno una volta, di diventare astronauti e andare nello spazio. Adesso, essendo più maturi, magari ci rendiamo conto che forse non è il lavoro più adatto a noi, ma siamo ancora interessati a tutto ciò che riguarda lo spazio. Beh, essere astronauti non è l’unica strada.

Basta infatti impegno e dedizione, e si potrebbe cominciare a pensare ad una carriera come astrofisico; direi che il tutto si sta facendo interessante, vero?

E non si deve neanche andare lontano per avere qualche assaggio di questa bellissima materia. Infatti a Catania, sia sull’Etna che nella città universitaria, sede delle varie facoltà, è collocato l’Osservatorio Astrofisico, struttura di ricerca dell’INAF (Istituto Nazionale di AstroFisica). La struttura dedica particolare attenzione alla divulgazione grazie alla possibilità di effettuare visite guidate sia scolastiche che pubbliche; inoltre è sede delle lezioni preparatorie per le Olimpiadi Internazionali di Astronomia, a cui ormai da 27 anni partecipa anche l’Italia.

Ma cos’è l’astrofisica?

Si tratta di quella branca sia dell’astronomia che della fisica, che si occupa dello studio delle proprietà fisiche della materia celeste: tutti i vari fenomeni che coinvolgono gli oggetti celesti fino ad ora conosciuti.

Una branca che non è tanto antica come si potrebbe pensare. L’astronomia, infatti, fu tenuta a lungo separata dallo studio della fisica. Questo fino al momento in cui Isaac Newton colmò le lacune fra le leggi di Keplero e la dinamica di Galileo, unificando meccanica celeste, applicazione della gravità newtoniana e leggi di Newton e quindi, astronomia e fisica.

Una materia che racchiude in sé la passione per l’astronomia e la rigorosità della fisica, ormai imprescindibili e accompagnate dalla fisica quantistica, ultima frontiera scoperta dall’uomo nell’ambito della fisica che apre nuove strade per la scoperta dei segreti del nostro universo.

Una branca quindi, quella dell’astrofisica, che offre grandi possibilità; una strada stupenda, che suscita in chiunque le cominci a percorrere con interesse un fascino che diventa irresistibile, portando ad una curiosità insaziabile e ad un amore sempre più grande per ciò che di meraviglioso questa materia può offrire.

Quindi, se amate lo spazio, ne siete convinti, e sognate una carriera che sia incentrata sullo studio di tutte le sue particolarità e i suoi segreti, beh, questa è decisamente la strada che fa per voi. Ve lo dice qualcuno che ha deciso di cominciare già da ora, sebbene sia giovane, ad interessarsi a questa materia e che già non ne può più fare a meno; non ve ne pentirete.

I

* III B Liceo “Vittorini – Gorgia”

Progetto Alternanza Scuola Lavoro

“Comunicare… dalla Radio alla Web Radio”

Commenti Facebook

news Redazione

WhatsApp chat