Ancos e Confartigianato per restaurare i beni culturali della Sicilia Cantieri al via in quattro comuni: a Palermo operai al Teatro Massimo

PALERMO – Confartigianato Sicilia e Ancos, l’Associazione nazionale comunità sociali e sportive di Confartigianato, firmano quattro importanti restauri in Sicilia. I lavori verranno presentati  nel corso di una conferenza stampa, domani 14 marzo, alle ore 15, nel Salotto del Palco Reale del Teatro Massimo. L’ingresso per la stampa sarà da via Volturno. Nel corso dell’incontro saranno presentati i quattro progetti di restauro. I restauri saranno realizzati nei territori di Palermo, Enna, Librizzi (Me) e Avola (Sr).A Palermo gli operai saranno al lavoro al Teatro Massimo, il più grande edificio teatrale lirico d’Italia. Ad Enna intervento nella chiesa dei Cappuccini e a Librizzi nella Chiesa Madre. Ad Avola, invece, il restauro riguarderà i macchinari del Museo della mandorla. Tutti i dettagli saranno resi noti giovedì nel Salotto del Palco Reale del Teatro Massimo. Alla conferenza stampa prenderanno parte i vertici nazionali, regionali e provinciali di Confartigianato Imprese, con in testa Filippo Ribisi, vice presidente nazionale di Confartigianato. Presente anche Fabio Menicacci, segretario nazionale dell’Ancos. Ad accoglierli al Teatro Massimo, il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e il sovrintendente del Teatro Massimo Francesco Giambrone. Saranno presenti inoltre autorità locali dei Comuni di Librizzi, Enna ed Avola.

 

Commenti Facebook
Please follow and like us: