ALTERNANZA SCUOLA – LAVORO, GLI STUDENTI DEL GAGINI PRESENTANO LE OPERE REALIZZATE PER IL REPARTO DI RADIOTERAPIA DI SIRACUSA

ALTERNANZA SCUOLA – LAVORO, GLI STUDENTI DEL GAGINI PRESENTANO LE OPERE REALIZZATE PER IL REPARTO DI RADIOTERAPIA DI SIRACUSA

SIRACUSA – Si è svolta stamane nei locali del reparto di Radioterapia dell’Asp di Siracusa la cerimonia conclusiva del progetto formativo di alternanza scuola-lavoro che ha visto gli studenti del Liceo Artistico “Antonello Gagini” di Siracusa impegnati nella realizzazione di opere pittoriche che sono state collocate, attraverso un percorso emozionale che accompagna il paziente dai luoghi di accoglienza a quelli della terapia, negli spazi interni dell’Unità operativa ubicata nell’area dell’ospedale Rizza. Assieme alla visita della mostra permanente delle opere guidata dal direttore del reparto Salvatore Bonanno presidente del Lions Club Siracusa Aretusa NC, è stato presentato il libro collegato al progetto “I colori della vita” alla cui stesura hanno contribuito docenti, studenti, psicologi e anche alcuni pazienti con le proprie testimonianze. Presenti alla cerimonia il direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Lucio Ficarra, il direttore sanitario aziendale Salvatore Madonia, la dirigente scolastica dell’Istituto Gagini Giovanna Strano, il presidente dell’Ordine dei Medici di Siracusa Anselmo Madeddu, il governatore del Distretto 108YB Lions Club international Francesco Cirillo, il presidente di zona 18 dei Lions di Siracusa Giuseppe Reale, soci dei Club Lions, Siracusa Host, Archimede, Aretusa ed Eurialo, docenti, una delegazione di studenti e alcuni pazienti che hanno contribuito con le proprie testimonianze alla stesura del libro di cui è stata coautrice la psicologa Pieralba Chiarlone. “Questo progetto – ha detto il direttore del reparto di Radioterapia Salvatore Bonanno – ci ha consentito di coinvolgere attivamente la società in una parte di quelle delicate e complesse relazioni tra pazienti e operatori sanitari, soprattutto in campo oncologico e di fare partecipare più parti della società al miglioramento ed allo sviluppo del reparto affinché lo stesso diventi bene comune e non di interesse per il solo malato oncologico e per chi vi sta accanto. Il percorso emozionale che è stato realizzato consente inoltre di migliorare l’umanizzazione dei percorsi terapeutici all’interno del reparto”. “Esprimiamo gratitudine alla dirigente scolastica, ai docenti, agli studenti, a tutti i professionisti che vi hanno partecipato e al Lions Club international – ha detto il direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Lucio Ficarra – per avere voluto ancora una volta collaborare con l’Azienda contribuendo a migliorare l’umanizzazione dei percorsi terapeutici all’interno di questo reparto. Iniziative del genere confermano ancora una volta l’attenzione e la sensibilità che la società civile e soprattutto i giovani rivolgono agli utenti delle strutture sanitarie del siracusano improntate alla collaborazione al fianco degli operatori sanitari. Ringrazio il governatore del Lions Franco Cirillo per tutte le importanti iniziative che sta portando avanti nell’interesse dei nostri pazienti”.  Il progetto, suddiviso in una parte teorica ed in una pratica, nasce da un protocollo d’intesa siglato tra l’Asp di Siracusa e l’Istituto Gagini con la partecipazione attiva del Lions Club Siracusa Aretusa NC che ha fornito il materiale didattico per la parte pratica del progetto con la realizzazione di circa 40 opere pittoriche secondo un processo mirato di utilizzo dei colori che permettono di esprimere emozioni e stati d’animo. Ad accompagnare gli studenti nella realizzazione del progetto e nella fase formativa, i professori Nino Sicari, Paolo Romano e Livia Bongiovanni, lo psicologo mental coach, preparatore atletico Feliciano Di Blasi, l’architetto Francesca Pedalino e la psicologa dell’Azienda Pieralba Chiarlone. “Oggi è un momento importante e molto atteso – ha spiegato la dirigente scolastica Giovanna Strano -.Il progetto ha preso avvio da una solida base teorico-applicativa nata dalla constatazione che il colore permette di esprimere le emozioni e gli stati d’animo ed è in grado di influenzare l’umore e di aiutare a contrastare emozioni negative come la rabbia, l’ansia o la tristezza. E’ stato un progetto davvero speciale – ha aggiunto – che ha coinvolto anche emotivamente studenti e docenti, un importante momento di crescita per i nostri ragazzi e ringrazio sentitamente i docenti e i professionisti che li hanno accompagnati in tutto il percorso”. La formazione teorica ha visto l’intervento della biologa Patrizia Gargano, esperta in cromoterapia e dello psicologo e preparatore atletico Feliciano di Blasi, che hanno proposto le loro esperienze professionali in cui i colori sono stati utilizzati come strumento specifico di intervento sulla persona.  “Questo progetto è davvero importante – ha detto il presidente dell’Ordine dei Medici di Siracusa Anselmo Madeddu – e ci ha visti partecipi con entusiasmo, perché si inserisce in un processo di etica e umanizzazione dei servizi sanitari e l’arte è uno degli strumenti terapeutici più importanti che contribuiscono alla sua realizzazione”.  “Partecipo a questo importante evento a nome di tutti i Lions che rappresento per la Sicilia e quindi in rappresentanza del Lions international –ha detto il governatore Franco Cirillo -. Un grazie di cuore innanzitutto alla direzione generale dell’Asp per la sensibilità che dimostra nel farci portare avanti progetti nel sistema sanitario a favore dei pazienti ed un grazie agli studenti e ai professori che con la loro maestrìa, supportati dalla dirigente, hanno realizzato un progetto dal forte impatto emozionale”.

 

 

 

Open chat
Ciao,
chiedici la tua canzone
Exit mobile version