A Parigi sette sparatorie e almeno 140 morti. Si allunga l’ombra dell’ISIS

A Parigi sette sparatorie e almeno 140 morti. Si allunga l’ombra dell’ISIS

image_pdfPDFimage_printPrint

A Parigi almeno 140 vittime, sette sparatorie, due ostaggi uccisi. L’ISIS rivendica l’attentato.

Sette attentati al centro di Parigi: due kamikaze allo stadio hanno fatto scoppiare, uccidendosi, due bombe, una prima sparatoria ha ucciso 11 persone in un ristorante del X arrondissement mentre in un locale notturno “Le Bataclan”, dove si teneva un concerto, sono stati presi in ostaggio e ucciso 118 persone e ne hanno rilasciato 30 dopo l’intervento delle teste di cuoio che hanno ucciso due terroristi.

Tre esplosioni provocate dai kamikaze allo Stade de France, alla periferia di Parigi, dove era in corso l’amichevole Francia-Germania e dove si trovava il presidente Francois Hollande che è stato evacuato dallo stadio per motivi di sicurezza. Gli spettatori per un paio d’ore non sono stati fatti uscire e si sono assembrati sul prato.

Lascia un commento

Open chat
Ciao,
chiedici la tua canzone
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: