A Carlentini prende il via, stasera, sabato, alle 20,30 con la commedia “Gli industriali del Ficodindia” la dodicesima stagione teatrale “Teatro Arte” 2019/2020

A Carlentini prende il via, stasera, sabato,  alle 20,30 con la commedia “Gli industriali del Ficodindia”  la dodicesima stagione teatrale “Teatro Arte” 2019/2020

CARLENTINI – Tutto pronto per stasera,sabato 16 novembre, quando andrà in scena sul palcoscenico del Teatro comunale di Carlentini, la commedia Gli industriali del ficodindia, un grande classico interpretato dal maestro Tuccio Musumeci. La stagione teatrale 2019/2020 ha come tema conduttore “la forza della leggerezza” e vedrà sul palcoscenico del Teatro comunale, per il dodicesimo anno consecutivo, dieci spettacoli tra prosa, commedia e musica. Il cartellone è stato preparato dal direttore artistico della rassegna Alfio Breci, presidente dell’Associazione “Teatro Arte”di Carlentini con il patrocinio del comune di Carlentini. Nel corso della presentazione della stagione a cui hanno partecipato il sindaco di Carlentini Giuseppe Stefio, l’attore siciliano Enrico Guarneri, il direttore artistico Alfio Breci ha sottolineato lo sforzo dell’associazione nel realizzare un cartellone di tutto rispetto. . La rassegna si aprirà stasera con la commedia “ Gli industriali del ficodindia”, il 23 novembre andrà in scena “Antigone” di Sofoche, traduzione e adattamento di Laura Sicignano e Alessandra Vannucci con Sebastiano Lo Monaco e Barbara Moselli per la regia di Laura Sicignano. Domenica 1 dicembre, invece, andrà in scena “Mastro don Gesualdo di Giovanni Verga con Enrico Guarneri, regia di Guglielmo Ferro. Venerdì 10 Gennaio 2020 “Roger” scritto e direttoda Umberto Marino con Emilio Solfrizzi, regia di Umberto Marino, mercoledì 29 gennaio “Vincent Van Gogh l’odore assordante del bianco” di Stefano Massini con Alessandro Preziosi, regia di Alessandro Maggi. Venerdì 21 Febbraio “Otto Donne e un mistero” di Robert Thomas, adattamento di Anna Galiena, con Anna Galiena, Debora Caprioglio, Caterina Murino e Paola Gassman per la regia di Guglielmo Ferro. Venerdì 28 febbraio “l’imbianchino” di Donald Churchill con Manuela Villa, Martufello,Nadia Rinaldi, con la regia di Claudio Insegno. Giovedì 19 Marzo andrà in scena “Liolà” di Luigi Pirandello adattamento e regia di Francesco Bellomo con Giulio Corso e la partecipazione di Enrico Guarneri. Giovedì 2 aprile andrà in scena “Hamlet” liberamente ispirato alla tragedia di William Shakespeare con Giorgio Pasotti e Mariangela D’Abbraccio con la regia di Alessandro Angelini. Mercoledì 15 aprile, l’ultimo spettacolo in calendario “Sogno e son Desto 500 volte” ideato e scritto da Gualtiero Peirce e Massimo Ranieri con Massimo Ranieri. .”Quest’anno – ha detto il direttore artistico Alfio Breci – si presenta con un cartellone totalmente rinnovato nella proposta artistica, pur mantenendo l’obiettivo di fondo che l’ha sempre contraddistinto: portare a Carlentini il meglio della produzione teatrale dell’annata”. “il teatro è cultura – ha detto il sindaco di Carlentini Giuseppe Stefio – per Carlentini rappresenta un momento centrale del panorama culturale siciliano. Tutto questo grazie all’amico Alfio Breci”.

Redazione

WhatsApp chat