64mo anniversario della Lacrimazione di Maria Siracusa

«Le lacrime della Madonna

testimoniano la presenza della Madre

nella Chiesa e nel Mondo»

(San Giovanni Paolo II)

 

Il 64mo anniversario della Lacrimazione di Maria Siracusa, che si inserisce nelle annuali attività pastorali della Basilica Santuario, si svolgeranno nel segno della continuità con qualche elemento di novità.

 

Il Fatto

Le celebrazioni liturgiche dei quattro giorni ricordano la lacrimazione di un quadretto di gesso, raffigurante il Cuore Immacolato di Maria, posto come capezzale di un letto matrimoniale, nella casa di una giovane coppia di sposi, Angelo Iannuso e Antonina Giusto, in via degli Orti di S. Giorgio, avvenuta dal 29 agosto al 1 settembre del 1953. Il fenomeno si verificò, ad intervalli più o meno lunghi, sia all’interno che all’esterno della casa. Molti poterono vedere, toccare, assaggiare e raccogliere quelle lacrime umane.

Il 1° settembre una commissione di medici e di analisti, incaricata dalla Curia Arcivescovile di Siracusa, prelevò il liquido che sgorgava dagli occhi del quadretto, lo sottopose ad analisi microscopica e decretò che si trattava di “lacrime umane”. Il quarto giorno, dopo l’analisi scientifica, il quadretto di gesso smise di piangere.

 

Il tema del 64mo Anniversario della Lacrimazione

Il tema scelto quest’anno, che guiderà i passi e la riflessione spirituale di ogni fedele «Le lacrime della Madonna testimoniano la presenza della Madre nella Chiesa e nel Mondo»,  è estrapolato dall’Omelia del Papa Santo Giovanni Paolo II del 6 novembre 1994. Le Lacrime di Maria sono presenza di consolazione, di tenerezza per la vita nascente, di amore per la famiglia e di sollecitudine per la Chiesa.

 

In preparazione al 64mo Anniversario della Lacrimazione

Dal 20 al 28 agosto sarà possibile, tramite una rampa, avvicinarsi e pregare e venerare da vicino il quadretto della Madonnina.

Il 25 Agosto, la tradizionale pedalata – organizzata in collaborazione con l’Ufficio Diocesano per la Pastorale del Turismo, Sport e Tempo libero – partirà dal sagrato del Santuario il 25 agosto alle ore 20.30

Sabato 26 agosto, sarà inaugurata, nella Cappella della Carità, una mostra in cartapesta del prof. Tanino Golino, composta da opere già esposte in Vaticano e alle 20.30 sul sagrato antistante la Cripta, “Indagine sulla Madonna delle Lacrime”, rivisitazione teatrale dell’evento della Lacrimazione realizzata e offerta dalla Parrocchia Madonna delle Lacrime di Solarino.

Domenica 27 agosto, al termine della celebrazione eucaristica delle ore 19, ci sarà il rito della Benedizione del Cotone, che vuole ripetere quel gesto semplice che tanti fecero durante i giorni della Lacrimazione  e alle 21 – sul sagrato antistante la Cripta – “Cantiamo a Maria”, omaggio corale alla Madonna delle Lacrime.

Lunedì 28 agosto, l’Ufficio Diocesano di Pastorale Giovanile radunerà i giovani per una giornata di festa e di riflessione. Alle 20.30 dello stesso giorno, una Processione Aux Flambeaux muoverà da Piazza Duomo per giungere in Santuario, dove si pregherà con la Supplica alla Madonna delle Lacrime. Il Santuario rimarrà aperto per chi volesse pregare la Madonna fino alle 24.

 

I giorni dell’Anniversario

Il 29 Agosto, si terrà una veglia notturna nella Casa di via degli Orti, dalle ore 00,00 fino alle 06,00. Alle ore 8,00 , presso l’Oratorio di Via degli Orti, il nostro Arcivescovo presiederà la Santa Messa pregando in suffragio dei coniugi Iannuso.

Il 1° settembre, il Santo Rosario delle ore 7,30 e Santa Messa delle ore 8,00, saranno trasmessi in diretta su Radio Maria.

 

Le Solenni Celebrazioni 

Martedì 29 agosto, primo giorno della Lacrimazione, sarà Sua Ecc.za Mons. Giovanni Accolla, Arcivescovo Metropolita di Messina, a presiedere la solenne celebrazione delle ore 19,00 nel giorno del suo compleanno.

Mercoledì 30, Sua Ecc.za Mons. Claudio Maniago, Vescovo di Castellaneta e Presidente della Commissione Episcopale della CEI per la Liturgia e del Centro Azione Liturgica Nazionale, presiederà la Celebrazione delle ore 19,00 ,  durante la S. Messa saranno benedette le donne in gravidanza.

Giovedì  31, Sua Ecc.za Mons. Pietro Maria Fragnelli, Vescovo di Trapani e Presidente della Commissione Episcopale della CEI per la famiglia, i giovani e la vita, delegato CESI per i Seminari e le vocazioni, presiederà la Celebrazione delle ore 19,00.

Venerdì 1 settembre, sarà Sua Em.za il Signor Cardinale Beniamino Stella, Prefetto della Congregazione per il Clero, a presiedere la Solenne Concelebrazione Eucaristica concelebrata dagli Ecc.mi Arcivescovi e Vescovi della Sicilia, dai Sacerdoti, Religiosi e Diaconi della nostra Arcidiocesi. Al termine l’Arcivescovo Metropolita di Siracusa, Sua Ecc.za Mons. Salvatore Pappalardo, affiderà l’Arcidiocesi al Cuore Immacolato e Addolorato di Maria.

 

Pellegrinaggi

Non mancheranno pellegrinaggi spontanei di fedeli e comunitari, insieme a quelli tradizionali a piedi della Parrocchia San Tommaso al Pantheon di Siracusa, delle Famiglie Francescane di Siracusa, della Parrocchia Santa Lucia di Floridia e della Parrocchia Madonna delle Lacrime di Solarino.

 

 

Altre notizie

Da domenica 30 luglio, sarà possibile ritirare in Santuario il dépliant con il programma dettagliato, che sarà recapitato in tutte le parrocchie della Diocesi di Siracusa.

Domenica 20 agosto, sarà distribuito a tutti i fedeli che parteciperanno alle Sante Messe il secondo numero della Rivista Madonna delle Lacrime.

Il 1° settembre, sarà possibile ottenere i benefici dell’Indulgenza Plenaria per se e per i fedeli defunti, a tutti coloro che parteciperanno alle Sante Messe in Santuario, si confesseranno, si comunicheranno, e pregheranno per il Papa.

A tutti i fedeli presenti alla Concelebrazione Eucaristica conclusiva verrà donata  un’immaginetta con la preghiera alla Madonna delle Lacrime composta da Sua Em.za il Card. Beniamino Stella, a ricordo del 64mo Anniversario della Lacrimazione.

Commenti Facebook

root

WhatsApp chat